Premio Pompeo Funzione

La Sezione di Capua dell’Unione Nazionale Sottufficiali Italiani, per onorare la memoria del socio fondatore Pompeo Funzione, prematuramente scomparso, ha istituito un premio a lui intitolato da attribuire annualmente ai soci UNSI che si sono particolarmente distinti per aver dato lustro all’Associazione. La seconda edizione 2019 del premio è stato assegnato, con decisione unanime da parte dei componenti il Consiglio Direttivo al maddalonese Antonio Bencivenga, Sottufficiale in servizio presso la Scuola di Commissariato della città delle due Torri. Ricordiamo che la prima edizione venne assegnata al Dottor Roberto Congedi, nostro Presidente Nazionale.
Al termine della S. Messa, in onore di Sam Martino Vescovo di Tours, Santo Patrono dei Sottufficiali Italiani, officiata da Don Gianni Branco Cappellano e socio simpatizzante del sodalizio capuano, presso la bella e monumentale Chiesa di S Maria Maddalena in Capua, è seguito il conferimento del premio, alla presenza di numerose autorità civili e militari. Tra i presenti la Signora Tina Funzione, con le figlie Marinella e Loredana, con i rispettivi mariti, e le nipoti, non ultima Marina, figlia di Loredana, di appena quindici mesi.
Erennio De Vita, speaker ufficiale della cerimonia e nostro socio simpatizzante, ha illustrato ai presenti la vita militare ineccepibile e meritoria, nonché l’aspetto umanitario e la disponibilità nel sociale a favore del prossimo. Infine il presentatore, dopo aver letto la motivazione che accompagna il premio, riproducente la Reale Sala d‘Armi, ha chiamato il Vice Presidente Nazionale dell’UNSI Commendatore Vincenzo Di Giulio, in rappresentanza del Presidente Nazionale Dott. Roberto Congedi, trattenuto a Roma per impegni personali. Di Giulio, nel suo breve ed efficace intervento, ha elogiato la Sezione di Capua, per il dinamismo e l’efficacia caratterizzata da progetti concreti in seno al Consiglio Nazionale dell’UNSI, al termine, unitamente al Presidente di Sezione Cav. Gaetano Surdi e alla Signora Marinella Funzione hanno consegnato l’ambito premio con una significativa motivazione:
“ Sottufficiale in servizio permanente, dalle indiscusse doti professionali per il suo esemplare operato in campo professionale, e per il significativo contributo nel sociale. Per hobby si dedica con successo al settore ristorazione, divenendo campione del mondo di Pizza tonda classica nel 2015. Vincitore di tre Guinnes Wordl Records. All’indomani del disastroso sisma che colpì l’Italia centrale, anno 2016, animato da grande spirito di altruistica solidarietà si reca nella città di Norcia confeziona e distribuisce oltre duemilacinquecento pizze, alla popolazione locale. Tra l’anno 2017 e 2018 membro di una missione di pace nel Corno d’Africa, organizza e conduce un corso di formazione di pizzaiolo a favore di venticinque studenti dell’Istituto Alberghiero di Gibuti, al termine del quale, consegna loro i diplomi rilasciati dalla Nazionale Italiana Pizzaioli, controfirmati dal Presidente del Rotary Club locale e dal Ministro del Turismo e Agroalimentari di Gibuti, riscuotendo il plauso e l’ammirazione del Direttore Generale del Ministero dell’Educazione del Paese Africano. L’alto senso del dovere in campo professionale, il significativo contributo nel sociale le cui competenze si accompagnano a generosità e bontà d’animo sempre presenti hanno proiettato Antonio Bencivenga a dare lustro alla FF.AA. di appartenenza e all’Unione Nazionale Sottufficiali Italiani ”.

Nel prendere la parola il premiato, ha ringraziato l’intero C.D. della Sezione di Capua, artefice dell’avvenimento dichiarandosi soddisfatto per gesti e azioni che rientrano nel suo carattere di fare del bene per il prossimo. Visibilmente emozionato, ha comunicato che dieci ragazzi di Gibuti da lui formati, quale pizzaioli, sono stati assunti da due importanti colossi nel settore alberghiero nel mondo.
Si sono stretti attorno ad Antonio Bencivenga, il Sindaco della Città di Capua Architetto Luca Branco e il Vice Sindaco della Città di Maddaloni Dottor Luigi Bove, entrambi con fascia tricolore, inoltre, colleghi e superiori in quiescenza e, in attività di servizio. Abbiamo notato: il Comandante del Reggimento Supporti Tattici della Divisione “Acqui” Colonnello Antonio Stasi. I Sottufficiali di Corpo Luogotenente Alfonso Zoppardo del comando Divisione “Acqui”, il Primo Luogotenente Giuseppe Esposito del 17° Reggimento fanteria “Acqui”, il Luogotenente Pasquale Lipiello del Reggimento di Supporto Divisione “Acqui” tutti in forza alla Caserma Oreste Salomone di Capua, e il Primo Luogotenente Arcangelo Laurenza dell’Organizzazione Penitenziaria Militare della vicina Santa Maria Capua Vetere, inoltre il Maresciallo Ordinario Danny Carluccio della Scuola di Commissariato di Maddaloni
Al termine della cerimonia, un momento culturale, una visita guidata presso l’ottocentesca Reale Sala d’Armi a cura della Dottoressa Marianna Apuleo che ha intrattenuto gli ospiti illustrando loro con dovizia di particolari gli aspetti architettonici dell’incantevole monumento non aperto al pubblico, ma grazie alla disponibilità unica della Locale Pro Loco, di cui è il Presidente il Dottor Luigi Di Cecio, tutto ciò è stato possibile.