Consegnate le decorazioni dell’Ordine Militare d’Italia

Mercoledì 31 ottobre 2019 si è svolta, al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la cerimonia di consegna delle decorazioni dell’Ordine Militare d’Italia, conferite nell’anno 2019, in occasione della ricorrenza del Giorno dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate.

Il M.llo Magg. Giacomelli e il Presidente Nazionale dott. Congedi

Era presente il Presidente Nazionale dell’UNSI dott. Roberto Congedi il quale, dopo la foto ricordo con il neo decorato OMI M.llo Maggiore Alessandro Giacomelli, si è intrattenuto per un breve saluto con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, illustrando le attività dell’UNSI.

Maresciallo Maggiore Alessandro Giacomelli
Croce di “Cavaliere” dell’Ordine Militare d’Italia
Maresciallo Maggiore dell’Arma dei Carabinieriimpiegato, fin dal 2000 nelle missioni per il mantenimento della pace condotte nei più critici teatri operativi, offriva un contributo di rilevante spessore per il perseguimento degli obiettivi prefissati, utilizzando, con grande dedizione e professionalità, ogni risorsa per l’assolvimento dei compiti assegnati. Nell’ambito della missione “Antica Babilonia” in Iraq, impiegato in molteplici servizi a presidio dei punti sensibili, in diverse circostanze veniva fatto segno di ripetute azioni di fuoco da parte di miliziani appartenenti a gruppi radicali integralisti. Pur nella consapevolezza di porre a rischio la propria vita, reagiva con determinazione, mantenendo la necessaria lucidità per garantire l’incolumità dei militari affidati alla sua responsabilità. Segnatamente, durante un trasferimento del Governatore provvisorio della provincia di Dhi Qar, rispondeva prontamente al reiterato fuoco ostile, soccorrendo ed affiancando nell’azione di comando l’Ufficiale comandante di Plotone, rimasto ferito. La straordinaria abnegazione e l’elevatissima capacità professionale guadagnavano l’incondizionato plauso delle Autorità locali e internazionali, dando lustro e prestigio alla Forza Armata e all’Italia.

Bosnia, Iraq, Israele e Afghanistan, 3 aprile 2000 – 11 luglio 2013.