Page 7 - Periodico U.N.S.I. Gen/Giu 2015
P. 7
tiero Pagina 7
Tricolore Gennaio-Giugno 2015

Palermo Il Sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi al convegno

«Le Associazioni siano strumento
di coesione sociale, di solidarietà e
di educazione alla giustizia»

L’ex sottocapo dell’Esercito ha partecipato al convegno
UNSI su delega del Ministro della Difesa Roberta Pinotti

Palermo. Il Sottosegretario alla Difesa profondo momento di riflessione finalizzato giustizia, anche per il personale in
Domenico Rossi, delegato dal Ministro della a verificare se l’attuale ‘configurazione’ dei servizio”.“La società è cambiata - ha
Difesa Roberta Pinotti, è intervenuto al sodalizi sia ancora rispondente al mutato aggiunto Rossi - le Forze armate sono
convegno “Il ruolo dell’associazionismo quadro di situazione” ha detto il cambiate e credo che, a questo punto, anche
militare: problematiche e prospettive Sottosegretario Rossi. “Le Associazioni le Associazioni debbano incamminarsi su un
future”, organizzato a Palermo dall’Unione devono, infatti, tendere a proporsi sempre percorso di rinnovamento dei propri compiti
Nazionale Sottufficiali Italiani (Unsi).Il più come un possibile riferimento, e dell’immagine”. “Si tratta, senza dubbio, di
Sottosegretario alla Difesa, già sottocapo di importante strumento di coesione sociale, un processo non semplice – ha concluso
Stato Maggiore dell’Esercito, nel suo scuola attiva di solidarietà, motore efficiente Rossi - ma che, ne sono convinto, sarà
intervento ha esordito così:“Ritengo che del volontariato moderno e della protezione affrontato con la necessaria
l’associazionismo militare necessiti di un civile, centri privilegiati per l’educazione alla determinazione”.

Il progetto «civicamente giovani» sbarca ad Ischia

Gli studenti isolani delle scuole superiori hanno avuto modo di fare lezioni con poliziotti e finanzieri

Il progetto CIVICAMENTEGIOVANI è rivolto le forze armate e del soccorso. Gli sconvolgi- "Vincenzo Telese" con il
agli studenti degli Istituti superiori con un età
compresa tra i 14 e i 18 anni con una progettua- menti climatici degli ultimi anni sul territorio personale in servizio
lità in ambito civico, socio-educativo e sportivo.
Lo scopo e’ quello di far crescere nei ragazzi la nazionale, ma non solo, hanno evidenziato la ne- del Commissariato del-
consapevolezza delle proprie capacita’ psicofi-
siche e attitudinali, confrontandosi sia con le cessità di una consapevolezza della cultura la Polizia di Stato e della
problematiche di tutti i giorni sia nelle emer- dell’emergenza, soprattutto tra i ragazzi che pri- Tenenza della Guardia
genze, ma soprattutto coinvolgerli nella societa’ mi tra i volontari e se qualificati da un percorso di Finanza di Ischia e so-
amplificando il loro ruolo nella comunita’ attra- come il progetto Civicamentegiovani risulta evi- no stati curati della
verso l’associazionismo, l’aggregazione con le dente la sua funzionalità e potenzialità in caso
diversita’ culturali e sociali, la riscoperta dei va- di calamità. Ad Ischia l’attività è stata curata dal- Sezione di Ischia
lori di educazione civica e legalita’. Le sue finali- la sezione isolana coordinata dal Vice dell'Unione Nazionale
tà e l’alto senso civico in una sinergica azione Presidente Nazionale Vito Impagliazzo che ha Sottufficiali Italiani. Si
tra mondo dell’associazionismo e quello istitu- allestito, in sinergia con le Forze dell’ordine ed i ringraziano a tal propo-
zionale sono proiettati alla crescita etica e so-
ciale delle nuove generazioni attraverso il con- dirigenti scolastici un calendario di eventi che s i t o i D i r i g e n t i
fronto con operatori delle forze dell’ordine, del- ha consentito a tanti giovani di partecipare a le- Scolastici: Prof. Antonio SICILIANO - Prof.
zioni di legalità fatte proprio dai tutori Mario SIRONI - Prof.ssa Giuliana D'AVINO.
dell’ordine. Gli incontri con gli studenti si sono Si ringraziano, inoltre, per la gentile collabora-

svolti negli Istituti Superiori dell'isola d'Ischia: zione: il Vice Questore Aggiunto Stefania

"Enrico Mattei" - "Cristofaro Mennella" - GRASSO e il Tenente Paolo Salvatore AIELLO

Napoli, convegno sul recupero della particolarmente seguito ed interessante visti gli ar-
gomenti trattati con minuziosa competenza e cor-

roborati da immagini e foto davvero inedite che

Costa Concordia e sull’attività dei militari hanno colpito il pubblico. L'occasione è stata utile
per comprendere ed ammettere gli errori che si pos-

Nell'incantevole cornice della Basilica di San C o m a n d a n t e G e n e r a l e d e l C o r p o d e l l e sono commettere, ma anche e sopratutto per enfa-

Giovanni Maggiore nel cuore di Napoli ed a pochi Capitanierie Felicio Angrisano che ha presenziato tizzare l'egregio lavoro svolto negli attimi imme-

passi dall'Università del capoluogo partenopeo, si all'evento segno dell'interesse che il convegno ha diatamente successivi al disastro. Un minuto di si-

è svolto l'interessante convegno promosso suscitato. Alla presenza di oltre 500 persone è toc- lenzio è stato osservato per ricordare le vittime di

dall'Unione Nazionale Sottufficiali Italiani, con la cato poi al presidente nazionale dell'UNSI quella che resta una delle più grandi tragedie per la

partecipazione dell'Ordine degli Ingegneri di R o b e r t o C o n g e d i p o r t a r e i l s a l u t o marineria italiana. E' questo il secondo convegno

Napoli e del Comando Generale delle Capitanerie dell'associazione alla platea così qualificata ed in- che l'Unsi promuove sul tema "Costa Concordia"

di Porto su di un tema molto sentito da queste par- teressata. Durante il suo intervento, Congedi, oltre e, dopo la felice esperienza di Ischia di qualche me-

ti. La Concordia al centro del dibattito con un con- a ricordare il ruolo avuto dalla Marina Militare e se fa, si.sentiva l'esigenza di riproporlo su grande

vegno dal titolo molto eloquente: "COSTA degli uomini della Capitanieria di Porto nella fase scala. La numerosa presenza di esperti e di studio-

CONCORDIA RECUPERO DEL RELITTO E di soccorso immediata al tragico evento si dell'ingeneria italiana in quel di Napoli hanno

TRASPORTO DALL’ISOLA DEL GIGLIO A dell'ammaraggio della Costa Concordia, ha rivol- rafforzato la convinzione che le attività svolte ed

GENOVA". Le pagine più tristi della marnieria ita- to il proprio pensiero anche a Salvatore Girone e organizzate dall'Unsi grazie all'instancabile re-

liana rivisitate con minuzia ed attenta critica dai Massimiliano Latorre, altri marinai italiani che sponsabile del cerimoniale Vito Impagliazzo, stan-

numerosi internvenuti. Dopo i saluti di rito da par- stanno dando lustro alle Forze Armate Italiane per no portato un grosso ritorno di immagine

te dell'Ing. Luigi VINCI Presidente dell’Ordine de- dedizione, impegno e sacrificio. Il Convegno ha all'associazione di categoria che si propone sem-

gli Ingegneri della Provincia di Napoli è toccato al poi preso il via con l'intervento dell'Ammiraglio pre più come punto di riferimento per gli argo-

Comandante del Porto di Napoli C.A. (CP) Ispettore Capo Stefano TORTORA che insieme a menti e le problemariche vicino al mondo con le

Antonio BASILE , portare i saluti della comunità Nick Sloane avviò la fase progettuale di recupero stellette. Ne sono a dimostrazione i comunicati ri-

marinara . Il Direttore Marittimo è apparso parti- della Costa Concordia fino all'attracco nel porto di presi dall'Ansa e gli articoli pubblicati sui maggio-

colarmante emozionato, al cospetto del Genova.. L'intervento dell'alto Ufficiale è stato ri quotidiani regionali.
   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12