La categoria dei Sottufficiali è stata costituita nel 1911. Solo dopo la fine del secondo conflitto mondiale hanno potuto riunirsi in Associazioni di categoria. La categoria fu sottoposta ad una sensibile riduzione dei Quadri. Per queste ragioni, molti Sottufficiali furono congedati.

A seguito di ciò per i Sottufficiali si apriva un futuro denso di incognite in una Nazione devastata dalla guerra ed impegnata in una faticosa opera di ripresa sociale ed economica. Proprio queste ragioni indussero la categoria a riunirsi in Comunità ideali dove poter condividere con gli Associati gli ideali, le speranze e sviluppare un sentimento di solidarietà.

Il 2 febbraio 1947 fu costituita l’Associazione Sottufficiali Sfollati delle FF.AA. costituitasi nella sede dell’Associazione Nazionale dei pensionati di Napoli e nell’art. 6 dello Statuto si legge: “L’Associazione è istituita per tutelare gli interessi degli iscritti; per sviluppare tutte quelle iniziative tendenti al benessere della classe ed assisterla nei limiti della disponibilità del bilancio…(Omissis)” al successivo art.7 si legge: “L’Associazione si propone di tenere vivi i sentimenti di attaccamento alla categoria dei Sottufficiali e mantenere tra loro i legami di fraterno cameratismo”.
Ecco questi sono i pilastri portanti di ciò che poi avverrà. Nell’immediato nacque “Sentiero Tricolore” Numero Unico testata che tutt’ora è organo di informazione dell’UNSI.

UNSI è titolare di riconoscimento giuridico con DPR. del 5/12/90, è un’Associazione libera, indipendente, apartitica, aconfessionale ed ha carattere organizzativo senza scopo di lucro né commerciale.

UNSI nasce su quei pilastri appena enunciati in un primo tempo per i Sottufficiali in quiescenza e successivamente come è ancora oggi di avere nel proprio interno anche i Sottufficiali in Servizio. Il lavoro che i nostri colleghi hanno prodotto è stato un dibattito con il Dicastero dagli anni 90 ai 2000 quando, finalmente raggiunsero l’obiettivo condiviso di consentire al personale in servizio di impegnarsi in UNSI. Difatti oggi, il Sottufficiale in servizio è Socio effettivo UNSI e impegnandosi nel rispetto delle finalità associative può ambire a tutte le cariche sociali compresa quella di Presidente Nazionale.

UNSI è un contesto associativo di categoria pluriarma, nell’Associazione convergono, previa libera adesione, tutti i Sottufficiali delle Forze Armate del Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso Pubblico.

Lo scopo fondamentale dell’Unione Nazionale Sottufficiali Italiani è quello di tutelare gli interessi giuridici, morali e materiali dei propri associati, nonché il prestigio dei Sottufficiali promuovendo iniziative idonee a valorizzarne i meriti, stimolarne la crescita ed a favorirne un equo riconoscimento in un contesto di collaborazione con le altre categorie del personale del comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso Pubblico.

Sviluppa il previsto collegamento con il Ministero della Difesa, con gli Organi della Rappresentanza Militare, nonché con gli altri Dicasteri interessati nell’ambito delle norme di cui al Testo Unico Ordinamento Militare Dlgs. 66/2010.