Page 9 - Regolamento U.N.S.I. 2016
P. 9
I Presidenti e Soci Onorari non possono ricoprire cariche sociali, né particolari attribuzioni al di
fuori di quelle di rappresentanza autorizzate dai rispettivi Presidenti.

3. I rapporti fra i Soci, a prescindere dal grado rivestito, sono condotti ed improntati su un piano di
pari dignità e di leale collaborazione pur nel rispetto dei diversi livelli funzionali.

Art. 16. ELEZIONE E NOMINA A CARICHE SOCIALI

1. Le elezioni a cariche sociali avvengono per scrutinio segreto.

2. Per le elezioni alle cariche nazionali possono candidarsi ed essere eletti solo ed unicamente i soci

effettivi in regola con le norme statutarie;
3. i delegati delle Sezioni sono solo i soci effettivi eletti con delibera dell’Assemblea ed in regola con le

norme statutarie e sul tesseramento associativo;

4. Per le elezioni alle cariche Sezionali:

a. sono elettori ed eleggibili tutti i Soci in regola con le norme statutarie;

b. ai soci simpatizzanti è preclusa la possibilità di candidatura alla carica di Presidente e Vice

Presidente di Sezione;
5. Sono organi deputati all’elezione:

a. il Congresso Nazionale dei Delegati per tutte le cariche nazionali. Ogni delegato rappresenta

ed è latore dei voti dei soli Soci effettivi della Sezione di appartenenza;
b. l’Assemblea dei Soci per tutte le cariche di Sezione. Ogni Socio ha diritto al voto se in

regola con il tesseramento associativo. Il voto è personale ed a scrutinio segreto. E’
ammessa una sola delega ai fini della validità dei lavori dell’Assemblea di Sezione.

6. Per le cariche associative nazionali hanno diritto a proporre la propria candidatura solamente

coloro che rivestano la qualifica di socio effettivo, iscritti da almeno tre anni ed in regola con il

tesseramento associativo.

a. Le candidature devono essere presentate entro trenta giorni dal ricevimento della

convocazione del Congresso da parte della Presidenza Nazionale accompagnate da una
richiesta che contenga l’accettazione della candidatura con dichiarazione del Presidente di
Sezione che attesti la regolarità per l’ammissione al diritto;

b. La verifica dei requisiti dei candidati è di competenza del Collegio dei Probiviri per le
candidature nazionali e dell’Assemblea dei Soci per le candidature di Sezione. Il Collegio

dei Probiviri, organismo di garanzia associativo, redigerà al più presto ed entro i termini del
calendario d’indizione delle elezioni un verbale che attesti il possesso dei requisiti previsti

dallo Statuto e dal Regolamento. Tale decisione è vincolante per i soci e tutti gli organismi

associativi. Eventuali ricorsi e/o osservazioni devono essere presentati al medesimo

Collegio entro cinque giorni dalla data di pubblicità della decisione;

c. Le elezioni per le cariche nazionali devono essere adeguatamente predisposte a cura della

Presidenza Nazionale.

7. Le elezioni debbono essere indette almeno sessanta giorni prima della scadenza dei mandati

attraverso un avviso di indizione del rinnovo alle cariche sociali approvato dal Consiglio

Direttivo Nazionale. Sarà cura del Presidente Nazionale, coadiuvato dal Segretario Generale, a

predisporre ed emanare tutte le direttive inerenti il rinnovo delle cariche associative.
8. Il Presidente Nazionale propone all’Assemblea dei delegati il Presidente dell’Assemblea

Congressuale tratto da uno dei tre Vice Presidenti Nazionali. Questi, a sua volta, nomina la

Commissione degli Scrutatori e di voto tra i delegati presenti e non candidati.
9. Il Presidente dell’Assemblea Congressuale, assunta la nomina è responsabile della conduzione

dell'Assise associativa in conformità alle norme dello Statuto e del presente Regolamento.

10. I Soci candidati alla carica di Presidente Nazionale debbono stilare un programma che illustri il

progetto associativo inserendo il proprio curriculum vitae. Il documento non deve superare le

dieci cartelle. Esso deve essere inviato alla Presidenza nazionale che lo diramerà alle Sezioni.

11. Al termine delle operazioni di voto, gli scrutatori provvedono in un locale diverso da quello
della riunione congressuale, all’apertura delle urne ed allo spoglio dei voti. Verrà quindi redatto
il verbale delle elezioni che sarà consegnato al Presidente dell’Assemblea Congressuale per la

successiva proclamazione degli eletti A parità di voti viene eletto il Socio con maggiore
anzianità d’iscrizione nell’UNIONE e, in caso d’ulteriore parità, il Socio più anziano.

9
   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14