Page 16 - Regolamento U.N.S.I. 2016
P. 16
Non ha competenze organizzative sulle Sezioni Territoriali. Coadiuva il Presidente Nazionale

nel coordinamento dei Commissari Straordinari.
5. E’ custode e responsabile della tenuta dei verbali del Congresso Nazionale e del Consiglio

Direttivo Nazionale e del Collegio dei Probiviri.

Art. 36. SEGRETARIO AMMINISTRATIVO NAZIONALE.

1. Oltre a quanto riportato dal pari articolo dello Statuto è’ anche componente dell’Ufficio di

Presidenza. Per le funzioni associative e per le quali collabora con lealtà e trasparenza, risponde

del suo operato al Presidente Nazionale.

2. Predispone gli atti contabili ed amministrativi della gestione economico finanziaria ed
amministrativa dell’Associazione sottoponendo i medesimi alla visione ed alla firma del

Presidente Nazionale.
3. E’ direttamente responsabile della custodia e della tenuta a giorno dei seguenti documenti:

a. registri dei Soci;

b. raccolta dei verbali del Collegio dei Revisori dei Conti

c. registro di Cassa;

d. registro degli inventari.

4. Predispone i bilanci economico-finanziari e contabili illustrandoli preventivamente al Presidente

Nazionale che, da egli coadiuvato, li illustrerà al Consiglio Direttivo Nazionale, curandone la

custodia e la conservazione;
5. Predispone, affianca e coadiuva il Collegio dei Revisori dei Conti nell’esercizio delle funzioni

previste dallo Statuto e dal Regolamento;
6. E’ responsabile dell’approvvigionamento e della distribuzione dei gadget associativi per i quali

predispone una contabilità patrimoniale controfirmata dal Presidente Nazionale

Art. 37. GESTORE INFORMATICO

1. Oltre a quanto riportato dal pari articolo dello Statuto è anche componente dell’Ufficio di

Presidenza. Per le funzioni associative e con il quale collabora con lealtà e trasparenza, risponde

del suo operato al Presidente Nazionale

2. Risponde del suo operato direttamente al Presidente Nazionale ed ha funzioni di consulenza

tecnica. Per le sue attribuzioni:
a. cura il funzionamento e l’aggiornamento del Sito Internet dell’Unione;

b. sviluppa tra le sezioni periferiche i protocolli e le procedure al fine di ottimizzare il flusso

dei dati e comunicazioni informatiche aggiornate, appositamente configurata per ogni
Sezione dell’Unione e nominativa per ogni componente del CDN gestita direttamente
all’interno del “Provider” prescelto per garantire una maggiore sicurezza possibile;

c. adotta quotidianamente idonee misure di sicurezza e di protezione del sistema informatico

atte a prevenire il rischio di una perdita o distruzione dei dati anche solo accidentale;

d. garantisce:

(1) l'autenticazione degli utenti della rete per evitare sostituzioni fraudolente di persona;

(2) la confidenzialità delle informazioni per assicurare che solo il destinatario della

comunicazione possa prendere cognizione del suo contenuto;

(3) l'integrità del dato per impedire che il dato registrato venga fraudolentemente alterato;

(4) il controllo degli accessi riducendo al minimo i rischi di un accesso non autorizzato

(politiche organizzative e di gestione delle password);

e. impedisce:

(1) il disconoscimento della trasmissione;

(2) un trattamento non consentito o "non conforme alle finalità della raccolta".

f. conserva ordinatamente tutta la documentazione informatica che illustra al Consiglio

Direttivo Nazionale e nella riunione congressuale.

Art. 38 REFERENTE INFORMATICO

16
   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21