Page 14 - Regolamento U.N.S.I. 2016
P. 14
interventi intesi a richiamare al rispetto delle norme contenute nel presente regolamento
vengono lette, illustrate dal proponente e votate immediatamente dall’Assemblea

Congressuale.

Art. 28. DELEGATO AL CONGRESSO.

1. Vale quanto previsto dal pari articolo dello Statuto.

2. Egli è latore della volontà della sezione.
3. La Sezione estera impossibilitata ad inviare un proprio Delegato all’assemblea Congressuale

può delegare il Presidente Nazionale a svolgere tali attribuzioni.

4. La Sezione impossibilitata ad inviare un proprio Delegato, per causa di forza maggiore,

riconosciuto come tale dalla Presidenza Nazionale, potrà far conoscere il proprio parere e le
proprie osservazioni sui temi posti all’ordine del giorno, a mezzo lettera raccomandata, in

doppia busta, diretta al Presidente del Congresso da aprirsi all’inizio della seduta sempre che
faccia riferimento ad argomenti inseriti nell’Ordine del Giorno.

Art. 29. CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE.

1. Le prerogative del Consiglio Direttivo Nazionale, oltre a quelle previste dallo Statuto sono:
a. gode di una adeguata autonomia per l’applicazione ottimale delle direttive congressuali;
b. per la gestione e l’amministrazione della sede centrale e del Fondo dell’Unione dovrà avere

libero accesso, quando lo ritenga necessario, ai libri contabili;

c. nella predisposizione dei bilanci si avvale del Segretario Amministrativo Nazionale;

d. ha libero accesso alla documentazione presso la sede centrale;
e. esercita azione di controllo sulle sezioni attraverso l’esame delle informazioni in suo

possesso. Qualsiasi attività di forma ispettiva deve essere preventivamente deliberata;
f. nel redigere l’Ordine del Giorno del Congresso dei Delegati, valuta e tiene conto anche delle

proposte pervenute dalle singole sezioni;

g. elabora e coordina con il Presidente Nazionale azioni di intervento presso le Autorità

Istituzionali afferenti allo sviluppo dei progetti associativi.

Art. 30. PRESIDENTE NAZIONALE.

Vale quanto previsto dal pari articolo dello Statuto. Il Presidente Nazionale:
1. Nell’ambito dell’autonomia riconosciuta alla massima carica associativa, ha l’obbligo di

uniformarsi alle direttive del Congresso Nazionale verso il quale ne risponde personalmente.
2. Per l’assolvimento dei suoi compiti, dispone di un Ufficio di Presidenza del quale fanno parte il

Segretario Generale, Amministrativo, il Gestore Informatico ed eventuali consulenti.
3. Per un ottimale funzionamento dell’Ufficio di Presidenza, si avvale, con apposito atto di

nomina, ratificato dal Consiglio Direttivo Nazionale, della collaborazione di Soci di provate

capacità ed attitudini ai quali conferisce apposite deleghe.
4. Assolve alle funzioni di Direttore Editoriale dell’organo di stampa dell’Unione.
5. Quale legale rappresentante dell’Unione, è autorizzato altresì:

a. ad adire l’Autorità Giudiziaria per l’instaurazione di contenziosi a tutela dell’immagine, del

logo e degli interessi associativi dei singoli aderenti;
b. a concedere o revocare l’utilizzo del logo e degli acronimi UNSI o comunque riconducibili

all’Associazione alle Sezioni ed a terzi.

Art. 31. VICE PRESIDENTI - VICE PRESIDENTE NAZIONALE VICARIO.

1. E’ previsto un Vice Presidente Nazionale per ciascuna delle suddivisioni geografiche della

Nazione di cui uno con funzioni vicarie. Essi rispondono del loro operato al Consiglio Direttivo

Nazionale e possono ricevere specifiche deleghe funzionali / operative da parte del Presidente

Nazionale. Fra loro deve sussistere, al massimo grado, uno quello spirito di collaborazione

essenziale in tutti i rapporti associativi;

2. Il Vice Presidente Nazionale Vicario:

a. risponde del suo operato al Presidente Nazionale nello svolgimento delle sue funzioni;

14
   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19