Page 12 - Regolamento U.N.S.I. 2016
P. 12
del Consiglio Direttivo Nazionale una proposta che contenga tutti gli elementi di favorevole
valutazione tecnico economica. Il Consiglio Direttivo Nazionale, esaminata la proposta, procede
alla deliberazione. La Presidenza Nazionale, nella preparazione e nella conduzione del
Congresso, potrà avvalersi della collaborazione della locale Sezione delegando ad essa specifici
compiti.
8. Le modalità burocratiche e logistiche sono espletate a cura del Segretario Generale, del
Segretario Amministrativo e della Segreteria Nazionale, ognuno per la parte di competenza.
Alle attività sovraintende il Presidente Nazionale o un suo delegato.

Art. 25. ADEMPIMENTI DELLA SEZIONE.

1. Il Presidente di Sezione avrà cura che la discussione assembleare sugli argomenti iscritti
all’ordine del giorno dei lavori congressuali sia ampia ed approfondita in modo che il Socio

prescelto quale Delegato al Congresso abbia una valutazione consapevole della propria

rappresentanza.
2. Il Delegato non può delegare ad altri il proprio compito. L’eventuale sostituzione per cause di

forza maggiore e/o impedimento va comunicata tempestivamente alla Presidenza Nazionale
prima della costituzione dell’Assemblea dei Delegati al Congresso Nazionale.

3. La Sezione UNSI all’estero impedita di partecipare ai lavori del Congresso Nazionale può

delegare alla partecipazione solo il Presidente Nazionale.

4. I soci temporaneamente senza sede iscritti presso la Presidenza Nazionale sono rappresentati
all’assemblea congressuale dal Presidente Nazionale.

Art. 26. VALIDITA’ DELLE SEDUTE DEL CONGRESSO NAZIONALE

1. Vige quanto previsto dal medesimo articolo dello Statuto UNSI

2. Il Delegato della Sezione è latore di tanti voti quanti sono i Soci effettivi e comunque che

risultino tutti in regola con il versamento della quota associativa riferita alla data del 31 dicembre
dell’anno precedente.

Art. 27. PROCEDURE PER LE SEDUTE CONGRESSUALI.

1. Allo scopo di garantire la massima chiarezza nella produzione degli atti congressuali, ove

possibile, la sede del Congresso Nazionale dovrà essere munita di impianto di registrazione. La

custodia del materiale registrato è devoluta alla responsabilità della Presidenza Nazionale.

Decorso un anno tale materiale verrà distrutto con verbalizzazione del Segretario Generale.

2. Ufficio di Presidenza del Congresso:
In relazione a quanto stabilito dall’art. 27 dello Statuto, il Presidente del Congresso Nazionale,

il Segretario Generale, il Segretario verbalizzante aggiunto e due moderatore costituiscono
l’Ufficio di Presidenza e di gestione del congresso

a. Presidente del congresso:
(1)Viene eletto dall’assemblea nazionale su proposta del Presidente Nazionale;
(2) Sugli argomenti posti all’ ordine del giorno concede la parola ai delegati che si iscrivono

a parlare sui singoli argomenti, prima di dare inizio alla discussione, presso il
moderatore dell’ufficio di Presidenza. E’ comunque possibile, eccezionalmente,
l’iscrizione anche durante la discussione previa autorizzazione del Presidente del

Congresso che ne prende annotazione. Allo scopo di facilitare la redazione del processo

verbale, coloro che intervengono nella discussione dovranno presentare una sintesi

scritta del proprio intervento al segretario verbalizzante;
(3) d’intesa con l’Ufficio di Presidenza, in relazione al numero degli iscritti, stabilisce i

tempi degli interventi, assicurando in ogni caso un minimo di quattro minuti. In caso di
mozioni sottoscritte da più delegati è autorizzato all’intervento il primo firmatario o

presentatore della mozione per il tempo non superiore ai quattro minuti;

12
   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17