Page 10 - Regolamento U.N.S.I. 2016
P. 10
I Reclami:

a. Devono essere avanzati formulando ipotesi precise e fondate su presunte irregolarità o

errori e indirizzati al Presidente del Congresso prima che venga dichiarata la conclusione

dei lavori congressuali. Superato tale termine non sono ammessi reclami.

b. Il Collegio dei Probiviri ha competenza anche per la eventuale richiesta di interpretazione

autentica dello Statuto e dei Regolamenti.

c. In caso di reclamo o richiesta di interpretazione autentica il Presidente del Congresso

dovrà:

(1) sospendere i lavori del Congresso Nazionale;
(2)convocare il Collegio dei Probiviri per l’esame del reclamo che deve ritenersi concluso

entro 3 ore (tre) dalla convocazione. La successiva decisione del Collegio dei Probiviri

è vincolante per i Soci e tutti gli Organismi associativi;
(3)al termine dell’esame di cui al paragrafo precedente il Presidente del Congresso ne dà

lettura all’Assemblea dei Delegati per la ratifica dell’atto e ove il reclamo fosse fondato,
promuove tutte le azioni utili a rimuovere l’oggetto della contesa in aderenza con i

principi, finalità e norme dello Statuto associativo e del regolamento;
(4)l’interpretazione autentica emanata dal Collegio dei Probiviri è illustrata dal Presidente

del Congresso ai delegati diventando così immediatamente esecutiva. Essa è vincolante

per tutti gli Organismi Associativi e non è oggetto di eventuali ricorsi o reclami.

Art. 17. DURATA DELLE CARICHE

1. Tutte le cariche del mandato associativo durano tre anni e decorrono dal giorno della

proclamazione degli eletti. Nel caso di non accettazione della carica associativa si procederà

immediatamente alla surroga a scorrimento a piè di lista.

2. Gli eletti nelle cariche sociali possono essere rieletti secondo quanto previsto dai commi 2 e 3
dell’articolo 17 dello Statuto.

3. Qualora per comprovate cause di forza maggiore, non fosse possibile convocare regolarmente il
Congresso nazionale e/o l’assemblea Sezionale, il Presidente Nazionale e/o di Sezione con

delibera del rispettivo Consiglio Direttivo può decidere la proroga del mandato per una sola

volta e per il massimo di un anno.

Art. 18. GRATUITA’ DELLE CARICHE SOCIALI

Si rimanda a quanto previsto all’analogo articolo dello Statuto.

Art. 19. NON CUMULABILITÀ DELLE CARICHE SOCIALI

Di norma non è prevista accumulo di cariche sociali se non per oggettive situazioni che il Presidente

Nazionale valuterà di volta in volta.

Art. 20. CESSAZIONE DALLE CARICHE SOCIALI

1. Scadenza mandato: vds. precedente art. 17;

2. Dimissioni del Presidente Nazionale o di Sezione:

a. vengono presentate al Consiglio Direttivo Nazionale e, ove accolte, viene sostituito nelle

funzioni e nelle responsabilità legali dal Vice Presidente Nazionale Vicario o, ove questi non

fosse disponibile, da uno dei due Vice Presidenti Nazionali procedendo entro 60 (sessanta)

giorni alla convocazione del Congresso Nazionale.

b. Analogamente si procederà per il Presidente di sezione la cui decadenza decorre dalla data
della comunicazione delle dimissioni o dell’impedimento.

3. Per cariche diverse da quella di Presidente:

Le cariche dimissionarie vengono reintegrate con la nomina, a scorrimento di lista partendo dal

primo dei candidati risultati votati ma non eletti.
4. Perdita qualifica di Socio – Espulsione

10
   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15