L'Unsi augura buon 8 marzo a tutte le donne

L'Unione Nazionale Sottufficiali Italiani augura a tutte le donne in uniforme di trascorrere un sereno 8 marzo nel segno delle conquiste di diritti e libertà che le donne hanno meritatamente acquisito con sacrificio nella storia. 'Un pensiero particolare alle donne delle forze armate e delle forze di polizia che oggi saranno in servizio - lo rivolge il presidente nazionale Roberto Congedi- nella consapevolezza che la conquista delle stellette anche per le donne italiane ha rappresentato un significativo traguardo per le rappresentati dEl gentil sesso nella nostra società. Esprimo i miei ringraziamenti anche alle dame dell'Unsi che quotidianamente operano nella nostra associazione - conclude Congedi - portando avanti e sostenendo progetti di grande rilevanza sociale" 

Civicamente Giovani alla sua quarta edizione

 

Sabato 14 gennaio nel salone della Caserma Goito si è svolto l’incontro con gli studenti ed i genitori per la presentazione del progetto Civicamente Giovani alla sua quarta edizione, alla presenza dell’Assessore alla scuola del Comune di Brescia prof. Roberta Morelli, del Presidente nonché Capo Dipartimento Civicamente Giovani Graziano Taiola, del responsabile nazionale del Civicamente Giovani Alberto Zambelli e del CNN Rinaldo Rigattieri .

Il salone gremito da studenti e genitori, tantissime le iscrizioni. Grande soddisfazione per gli organizzatori del progetto.

L’evento è stato ripreso da RTB e riportato sui giornali locali.

U.N.S.I. e AISM IN PIAZZA con la Festa della DONNA

PER LA FESTA DELLA DONNA  AISM SCENDE IN PIAZZA CON LA GARDENIA PER LA LOTTA ALLA SCLEROSI MULTIPLA L’INIZIATIVA SI TERRA’ IN 5000 PIAZZE ITALIANE IL 4, IL 5, E L’8 MARZO  

DAL 24 FEBBRAIO ALL’8 MARZO DONA  2 o 5 EURO AL NUMERO SOLIDALE 45520  

Per conoscere quali sono le piazze con la Gardenia di AISM visitare il sito www.aism.it 

Per la Festa della Donna, in 5.000 piazze italiane, sabato 4,  domenica 5 e l'8 marzo, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, torna la Gardenia di AISM, la tradizionale manifestazione di solidarietà promossa dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla e dalla sua Fondazione (FISM) con il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso. Anche quest’anno 10.000 volontari saranno impegnati ad offrire una pianta di Gardenia a fronte di un contributo minimo di 15 euro. 

Testimonial dell’iniziativa “La Gardenia di AISM” sono Antonella Ferrari attrice, persona con SM e da sempre madrina dell’Associazione, la giornalista Gaia Tortora,  Cristel Carrisi, giovane conduttrice televisiva e cantautrice, figlia dei cantanti Albano e Romina Power, Annalisa cantautrice e interprete raffinata e Paola Marella conduttrice televisiva. 

 I fondi raccolti con Gardenia di AISM 2017 saranno impiegati in progetti di ricerca mirati in particolare alla SM Pediatrica.  Non solo, AISM è anche attiva a livello nazionale e internazionale per sostenere la ricerca sulle forme progressive di sclerosi multipla oggi ancora orfane di terapie.  

Dal 24 febbraio e fino all’8 marzo con il numero solidale 45520 è possibile donare 2 euro da cellulari personali Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali,  5 euro per ciascuna chiamata fatta da rete fissa Vodafone, TWT e Convergenze, oppure 2 o 5 euro per ciascuna chiamata fatta sempre al 45520 da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb e Tiscali. Il ricavato dell’sms solidale andrà a finanziare in particolare un progetto di ricerca scientifica pediatrica. La sclerosi multipla può manifestarsi anche nei bambini: Il 10% delle persone con SM ha meno di 18 anni. 

La malattia. La sclerosi multipla è una malattia cronica, imprevedibile e spesso progressivamente invalidante; una delle più gravi del sistema nervoso centrale. Colpisce maggiormente le donne, in un rapporto di 2 a 1 rispetto agli uomini. Il 50% delle persone con SM sono giovani, cui spesso la malattia viene diagnosticata sotto i 40 anni, nel periodo della vita più ricco di progetti.  Si stimano 3.400 nuovi casi ogni anno in Italia: 1 diagnosi ogni 3 ore. I bambini colpiti da sclerosi multipla in Italia siano circa il 10% dei casi totali di SM. Si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona. 

Sono 30 i sintomi associati alla sclerosi multipla tra questi anche la difficoltà nel linguaggio, la riduzione di forza muscolare, di sensibilità, disturbi cognitivi e nell’85% delle persone prevale il sintomo più comune definito anche il peggiore della malattia: la fatica. 

AISM con la sua Fondazione ogni anno destina alla ricerca 5 milioni di euro. Oggi, grazie ai progressi compiuti dalla ricerca scientifica, esistono terapie e trattamenti in grado di rallentare il decorso della sclerosi multipla e di migliorare la qualità di vita delle persone con SM. Tuttavia la causa e la cura risolutiva non sono ancora state trovate per questo è fondamentale sostenere la ricerca. “La Gardenia di AISM” ha permesso negli anni di raccogliere significativi fondi destinati al finanziamento dei progetti di ricerca e al potenziamento di servizi per le persone colpite da SM, in particolare per le donne e le loro famiglie a cui questa manifestazione è dedicata. 

Si ringraziano le Associazioni di volontariato che affiancheranno i 10 mila volontari AISM nelle 5 mila piazze italiane 

- Istituto Nazionale del Nastro Azzurro

- Associazione Nazionale del Fante

- Associazione Nazionale Marinai d’Italia

- Associazione Arma Aeronautica

- Associazione Nazionale Carabinieri

- Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia

- Associazione Nazionale Bersaglieri

- Associazione Nazionale Carristi

- Unione Nazionale Sottufficiali Italiani

- Associazione Nazionale della Polizia di Stato

- Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco

- Croce Rossa Italiana

- Segretariato Italiano Giovani Medici

- Progetto Assistenza

- Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia

- Le Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile 

 

 

U.N.S.I. Sez Cremona - Cremona e le sue torri

Soci in prima linea: Roberto Caccialanza - fotografie della mostra “Cremona e le sue torri” - donazione di 116 stampe fotografiche selezionate per la Residenza Sanitaria Assistenziale di Cremona

La Sezione UNSI di Cremona mette in primo piano il gesto nobile del socio UNSI Roberto Caccialanza a favore della residenza sanitaria assistenziale di Cremona. Caccialanza è storico della fotografia e ricercatore indipendente , membro della SISF (Società Italiana per lo Studio della Fotografia), ha scritto numerosi libri sulla fotografia e realizzato numerose mostre a tema, sue sono: Valerio Ferrari, ‘l ööltim mignàan (2002), Walter Stauffer, uno svizzero cremonese e la sua Fondazione (2002, a cura di Elena Contucci Quintani), Fotografie Cremonesi (2005, in collaborazione con la Provincia di Cremona),Cremona e le sue torri (2008), Fotografi a Cremona fra l'Ottocento e il Novecento (2010), Ricordi di famiglia nelle fotografie d’epoca (2012, in collaborazione con il Comune di Cremona), I ponti sul Po fra Cremona e Castelvetro (1862-2012), ponti sul Po dirimpetto a Piacenza (1801-2013). Nel corso degli anni ha stretto collaborazioni con Archivi e Istituzioni a livello nazionale e internazionale; in particolare si occupa di consulenza per il riconoscimento, la datazione e la corretta attribuzione di fotografie prodotte in Italia nel XIX secolo. A livello locale è impegnato nello studio e nella valorizzazione dei fotografi e del patrimonio fotografico cremonese del XIX e XX secolo. La grande passione per la fotografia vanta, oltre a mostre di grande interesse, pubblicazioni di ricerche, di cataloghi e libri storico-fotografici.

La sua generosità lo ha visto Lunedì 6 febbraio 2017 ore 16:00 donare ufficialmente 116 opere di fotografie della mostra “Cremona e le sue torri alla Residenza Sanitaria Assistenziale “Emilio Mainardi” presso Cremona Solidale. Le 116 stampe fotografiche in bianco e nero (cm. 40x60) fanno parte del nucleo di pannelli esposti nel 2008 nelle sale del Museo Civico “Ala Ponzone”). La rassegna del 2008 fu accompagnata dalla stampa di un catalogo arricchito dai testi specialistici di Mariella Morandi, Massimo Terzi e Luciano Roncai. Fra le dediche a inizio volume spiccava quella a Elena Contucci Quintani, che prese parte in vario modo alla realizzazione dell’intero progetto. Ed è in memoria della professoressa Elena Contucci Quintani, stimata insegnante e donna di Cultura, che trascorse gli ultimi mesi di vita nella RSA di Cremona Solidale, che Caccialanza ha voluto effettuare la donazione. Dopo la presentazione delle fotografie che abbelliscono tutti gli spazi destinati ai visitatori ed alle attività educative della RSA, gli ospiti (la RSA ospita circa 500 anziani con patologie anche gravi) sono stati allietati dalla esibizione della celebre violinista Aurelia Macovei che per l’occasione ha suonato un violino importante della scuola classica cremonese - Giuseppe Guarneri filius di Andrea anno 1706. Il Prof. Fabio Perrone (socio UNSI di Cremona) ha introdotto la musicista e l’impegno dell’ associazione LIACC – Onlus (liuteria Italiana Autentica Classica Cremonese- Onlus) per le attività sociali e culturali che pone a favore della Città.

Il presidente UNSI di Cremona Primo Mar. Luogt. DUGO Salvatore nel portare i saluti di tutta l’UNSI a sottolineato come la sezione cremonese si adopera ad attività che, seppur proposta da singoli soci, hanno una valenza importante per il sociale e per le finalità che la stessa UNSI appoggia da molti anni. Nel presentare il curriculum della musicista, apprezzata a livello internazionale, si è visto che la stessa è stata impegnata di recente in tournée in Cina e che presto sarà in Australia proprio dove la sezione UNSI è presente per cui ci auguriamo che possa avvenire un incontro con i soci e suo presidente UNSI dell’Australia. Nelle sinergie associative va ricordata la collaborazione dell’ ANLAI (Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana) che è stata molto proficua proprio per valorizzare l’importanza di tutta la liuteria e delle attività che si mettono in atto, anch’essa impegnata a diffondere la cultura liutaria. L’attività è stata ripresa dalla Televisione Cremona 1 che ne proporrà uno speciale televisivo e dove la chiusura del presidente UNSI ha rimarcando la generosità del Socio Roberto Caccialanza cui va la piena ammirazione.  

Cremona Città della Musica e della liuteria.

UNSI di Cremona:

Cremona Città della Musica e della liuteria.

Progetto per i Bambini delle Scuole primarie statali “Musical Mente” Esplorando la gioia musicale.

 

 

CREMONA: Progetto per i Bambini delle Scuole primarie statali “Musical Mente” Esplorando la gioia musicale. In data 22 dicembre 2016 l'UNSI di Cremona, in qualità di capo fila del progetto “Musical Mente”, ed ideatore dello stesso, ha consegnato alla Scuola Primaria Trento e Trieste di Cremona un regalo natalizio speciale per tutti i bambini consistente in otto violini e tre chitarre. Le lezioni gratuite in ore curricolari saranno garantite ai bambini dai docenti con le specifiche mansioni ciò volute dal Dirigente Scolastico Dott. Piergiorgio Poli che ha inserito il progetto quale continuità didattica del POF per le successive scuole primarie secondarie ad indirizzo musicale, in particolare per la scuola Media “A. Campi” sotto la sua direzione . L'attività ha visto una sinergia di associazioni che hanno collaborato al progetto sia in termini economici che in termini di disponibilità organizzativa soprattutto nella giornata di consegna degli strumenti. Cremona Città della Musica e della liuteria non può che essere soddisfatta del progetto messo in campo dall'UNSI e dalla LIACC Onlus (Liuteria Italiana Autentica Classica Cremonese – Onlus), i ringraziamenti del Dirigente Scolastico e dei docenti tutti non sono mancato ma cosa più gradita è stato l'entusiasmo dei bambini e la grande presenza dei genitori alla giornata di scambio di auguri natalizi in modo del tutto particolare con una grande festa coinvolgente su ogni aspetto (mostra di liuteria allestita, presentazione di costruzione di violino ed archetto, canti natalizi a turno dei bambini di 1^, 2^, 3^,4^ e 5^, repertorio musicale con violini da parte dei bambini frequentatori dei corsi musicali, esibizione della violinista professionista Aurelia Macovei ecc..). Queste le associazioni che hanno dato maggior forza a progetto: Coordinamento Associativo delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma di Cremona presieduta dal Col. Adolfo Cocchetti, Associazione Cavalieri della Repubblica di Cremona presieduta dal Cav. Uff. Mario Vicini, Associazione Nazionale Marinai d'Italia di Cremona con una rappresentanza inviata dal presidente Serg. Daniele Rinaldi, dall'Istituto per la Storia e Risorgimento Italiano di Cremona e Centri Incontri Diplomatici presieduto dal Comm. Emanuele Bettini, dall'Associazione ADAFA di Cremona presieduta dalla Dott.ssa Raffaella Barbierato, dalla LIACC - Onlus con il Prof. Dott. Fabio Perrone, dalla Scuola di Arti Marziali AGOGE’ dal M° 4° Grado Gianluca Guzzon, il presidente Lidia Grieco M° 2 Grado e la campionessa mondiale di Kick Boxing Altea Cadenazzi, Il ristorante “al Volo” Aeroporto Migliaro Cremona, Associazione Cremona For Kenya, Negozio “La Musicale” Guerrini di Milano, Fondazione Città Invisibile di Catania – Orchestra Giovanile “Falcone e Borsellino”, l’UNSI di Cremona. Nell'arco della mattinata si sono alternate le classi di tutta la scuola primaria “Trento e Trieste” per un totale di 210 bambini che in aggiunta ai genitori si è raggiunti un numero di circa 550 presenze. Nel presentare l'attività il presidente UNSI di Cremona Luogotenente Dugo Salvatore ha sottolineato l'importanza che UNSI dà alla formazione giovanile ad ampio spettro con un messaggio chiaro: il linguaggio musicale come linguaggio universale di pace tra i popoli. Egli ha puntualizzato come la musica e le parole racchiuse nel valore dell’INNO di MAMELI sono di unione nazionale e di patriottismo italiano, precisando in particolare il valore dell’Eroe della medaglia d’oro, posta sulla Bandiera UNSI di Cremona, del Sergente Angelo Morsenti morto in Guerra nel 1917 testimone di espressione massima di amore per la Patria. Conoscere parole e musica del nostro “Canto degli Italiani”, già sin da bambini, è significativo segno di appartenenza alla Nazione, così ha concluso Dugo. La curiosità dei bambini si è portata avanti nel chiedere il perché delle Bandiere nella loro palestra cosa che ha fatto mettere in visione il valore dell'UNSI nella sua piena importanza. Il contribuito, in forma del tutta gratuita, dei liutai professionisti soci della LIACC – Onlus è stato notevole ed importante, la loro esperienza ha reso pronti all'uso gli strumenti donati accompagnati dalla disponibilità a far vedere ai bambini e genitori la sequenza di costruzione di violino ed archetto oltre alla presentazione di una mostra di liuteria classica cremonese composta da un quartetto d'archi e da un contrabbasso forniti dalla LIACC Onlus che si è accollata in toto i costi assicurativi. I Maestri Liutai che hanno partecipato e collaborato Federico Fiora, Massimo Negroni, Carlos Micelutti con figlio Francesco, l'archettaio Arturo Ponce e Sig.ra. La consegna è stata seguita prima dai cori natalizi delle varie classi diretti dal M° Antonino Campisi, poi dall'esibizione brani musicali di studenti del corso di violino diretta dal docente dei corsi musicali. L'evento più aspettato l'esibizione della violinista, appositamente inviata da Babbo Natale, Maestra Aurelia Macovei che con il violino del 1805 ( Giovanni Maria Valenzano) ha incantato con le sue musiche tutti i presenti. La felicità Natalizia di tutti bambini è stata raggiunta, un Buon Natale e Felice Anno Nuovo 2017 non poteva essere migliore grazie all'UNSI di Cremona presente con presidente DUGO Salvatore, vicepresidente MMA Caruso Eugenio, consigliere Primo Mar. Giuseppe Pinzone, consigliere – Alfiere MMA Gerardo Del Pesce, e nucleo Dame UNSI.     

Superando i 1000 Like!!!

L'U.N.S.I. chiude il 2016 con un grande traguardo superando i 1000 Like. Un grande ringraziamento a tutti.

UNSI Cremona e CCSVI - Pranzo sociale

UNSI di Cremona: Pranzo sociale per gli auguri di Buon Natale in condivisione alla CCSVI nella Sclerosi Multipla

In pieno clima natalizio la sezione di Cremona ha voluto condividere la giornata del 17 dicembre 2016 con l’associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla per essere segno di vicinanza concreta e di aiuto per i malati e per i più bisognosi. La giornata è iniziata con la fitta nebbia padana ma che non ha fermato il “dovere del ricordo” ponendo un saluto al monumento del Sottufficiale “Il Pilastro” posto al cimitero civico di Cremona e che racchiude i sentimenti più alti dei Sottufficiali nel ricordo dei caduti di tutte le Guerre e di quelli caduti in servizio, la sezione UNSI di Cremona ha voluto ricordare il Maresciallo Capo Sergio D’Angelo che fu collega ed amico del presidente UNSI di Cremona Luogotenente Salvatore Dugo anche in missioni fuori area. Dopo la riunione per le approvazioni gestionali e la presentazione delle attività svolte e quelle da svolgere si è passati alla celebrazione della Santa Messa a cura di Don Floriano Scolari nella sede della CCSVI nella S.M. di via Calatafimi n° 2 Cremona. Il pranzo sociale presso il ristorante tipico cremonese. La condivisione con gli amici della CCVSI nella S.M. ha visto la presenza del Presidente Regionale della CCSVI nella S.M. – LOMBARDIA Dott. Claudio Mantovani che nel portare i saluti ha sottolineato l’importanza di fare per i malati ponendo obiettivi di maggiore visibilità con convegni e simposi sul tema della Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale nella Sclerosi Multipla, malattia fatta conoscere grazie agli studi del Prof. Paolo Zamboni e del Dott. Fabrizio Salvi. L’UNSI di Cremona non ha voluto far mancare la vicinanza all'associazione partecipando generosamente alla ricca lotteria di beneficenza. Il Presidente della Sezione UNSI di Cremona ha posto a tutti gli intervenuti gli auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo.
Il Presidente UNSI di Cremona
Primo Mart. Luogt. DUGO Uff. Salvatore

Auguri di Buon Natale

L'Unione Nazionale Sottufficiali Italiani augura un felice e buon Natale a tutti.

A Padova l'U.N.S.I. ricorderà tutti i Sottufficiali Italiani

Si svolgerà lunedì 12 dicembre 2016 a Padova la IV^ Giornata Nazionale promossa dall’Unione Nazionale Sottufficiali Italiani per ricordare tutti i Sottufficiali Italiani Caduti in Servizio e per il servizio appartenenti ai comparti Difesa, Sicurezza e Soccorso Pubblico presso l’Abbazia di Santa Giustina in Padova. Una cerimonia istituita per non dimenticare coloro che prestando servizio nell’Esercito Italiano, Marina Militare, Aeronautica Militare, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Croce Rossa Italiana, Corpo Forestale dello Stato, Polizia Penitenziaria e Polizia Locale hanno adempiuto al loro giuramento immolando il loro bene più prezioso, la loro stessa vita, per la difesa dell’Italia e la sicurezza dei suoi cittadini.

“Il ruolo dei Sottufficiali Italiani, è considerato sempre più strategico e fondamentale nel funzionamento delle istituzioni civili e militari dello Stato – dichiara il presidente nazionale U.N.S.I. Roberto Congedi - , attraverso questi eventi commemorativi riteniamo doveroso enfatizzare le figure dei nostri colleghi  fedeli servitoti che, con il loro sacrificio, hanno scritto pagine memorabili della storia d’Italia. Mi preme ringraziare le Amministrazioni pubbliche che hanno voluto rappresentare la propria vicinanza all’U.N.S.I. concedendo il Patrocinio quale forma di riconoscimento e di vicinanza per l’alto valore morale dell’opera svolta dai Sottufficiali e, in generale, da tutti gli appartenenti, senza distinzione di gradi e/o funzioni, alle Forze Armate, ai Corpi Armati dello Stato ed al Soccorso Pubblico”.

Lunghissima è la lista dei patrocini conferiti a questo evento. Il Ministero della Difesa, la Regione Veneto e la Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia, il Comune di Padova e la Provincia di Padova, l’Università degli Studi di Padova (unico Ateneo italiano il cui Gonfalone è decorato della Medaglia d’Oro al Valor Militare), le Città e i Comuni decorati anch’essi di Medaglia d’Oro al Valor Militare: Ascoli Piceno, Bassano del Grappa, Bellona, Belluno, Biella Boves, Cagliari, Cassino, Cuneo, Foggia, Genova, Marzabotto, Mignano Monte Lungo, Milano, Modena, Montefiorino, Napoli, Palermo, Parma, Piombino, Ravenna, Reggio Emilia, Roma, Sesto San Giovanni, Stazzema, Torino, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Varallo, Verona, Vicenza e Vittorio Veneto. Nonché altre Amministrazioni Comunali hanno voluto concedere il loro Patrocinio; Abano Terme, Albignasego, Bergamo, Bolzano, Campoformido, Casalmaggiore, Casamicciola Terme, Cividale del Friuli, Conegliano, Cremona, Gemona del Friuli, La Maddalena, La Spezia, Livorno, Lucca, Lugo di Vicenza, Merano, Novara, Ottaviano, Pisa, Portogruaro, Procida, Riva del Garda, San Donà di Piave, Sant’Ambrogio Valpolicella, Spilimbergo, Terzigno, Tione di Trento, Valvasone Arzene e Villabate.

Di alto rango,  le rappresentanze delle Forze Armate che presenzieranno all’evento il Gen. D. Carmelo DE CICCO (in rappresentanza del Gen. C.A. Bruno STANO – Com. del COMFOPNORD) il C.V. (CP) Goffredo BON (Direttore Marittimo del Veneto), il Col. Gavino PUTZU (Comandante Provinciale di Padova della Guardia di Finanza) e a rappresentanze del 2° Reparto Manutenzioni Missili di Padova dell’Aeronautica Militare e del Comando Provinciale di Padova dell’Arma dei Carabinieri.

Per la Polizia di Stato il Questore di Padova, Dott. Gianfranco BERNABEI rappresenterà il Capo della Polizia di Stato e Direttore della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco GABRIELLI.

Rappresentanze anche dell’Ispettorato Interregionale del Veneto e del Trentino Alto Adige del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e Corpo delle Infermiere volontarie della Croce Rossa Italiana in rappresentanza rispettivamente dell’Ing. Gioacchino GIOMI (Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco) e dell’Ispettrice Nazionale Sorella Monica DIALUCE.

Si ricorderanno i militari Caduti in Italia e nelle missioni internazionali di pace e in questa giornata sono stati invitati alcuni reparti che hanno subito gravi perdite umane, in rappresentanza di tutte le Forze Armate:

132^ Brigata Corazzata “Ariete”

Brigata Paracadutisti “Folgore”

Brigata di Cavalleria “Pozzuolo del Friuli”

66° Reggimento Fanteria “Trieste”

11° Reggimento Bersaglieri

2° - 3° - 5° - 7° e 8° Reggimento Alpini

4° Reggimento Alpini Paracadutisti “Monte Cervino”

Reggimento Lagunari “Serenissima”

8 Reggimento Genio Guastatori Paracadutisti

2° Reggimento Genio Pontieri

5° “Rigel” e 7° “Vega” Reggimento Aviazione Esercito

6° Reggimento Logistico di Supporto Generale

Multinational Cimic Group

Comando Generale delle Capitanerie di Porto

Raggruppamento Subacquei ed Incursori “Teseo Tesei”

Brigata Marina San Marco

46^ Brigata Aerea “Silvio Angelucci”

 

2^ Brigata Mobile Carabinieri

Dame UNSI per la raccolta fondi favore dell’AISM

Le Dame UNSI Brescia, come ormai consuetudine hanno aderito nei giorni 1- 2 – 3 ottobre alla raccolta fondi favore dell’AISM , Associazione Italiana Sclerosi Multipla con Mela 2016 . Con Brescia hanno aderito altre Sezioni come Mentana, Casarsa della Delizia-Valvasone .Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno partecipato.

close

Sign up to keep in touch!

Be the first to hear about special offers and exclusive deals from TechNews and our partners.

Check out our Privacy Policy & Terms of use
You can unsubscribe from email list at any time