Sezioni U.N.S.I.

Sezioni U.N.S.I.

Sez. U.N.S.I. Trieste continua la Campagna informativa

Sez.U.N.S.I. Trieste continua la Campagna informativa della Sezione sulla legge Regionale  F.V.G. Per il centenario della Grande Guerra. Dopo aver già consegnato ai familiari di 8 Comuni Italiani le medaglie nominative dei caduti della  I° Guerra Mondiale che la Regione Friuli Venezia Giulia in collaborazione con il Ministero della Difesa e il Governo Italiano, riconosce ai familiari dei caduti, La sezione di Trieste continua la campagna di informazione e sensibilizzazione nelle varie regioni Italiane, il Presidente della sezione Salvatore BAIO è stato ospite del comune di Favara nell'Agrigentino dove ha illustrato la Legge Regionale FVG sul centenario della Grande Guerra la conferenza stampa è stata organizzata dal Comune dove il Sindaco e parte della Giunta  hanno accolto con entusiasmo la possibilità di adoperarsi affinché i familiari dei caduti della cittadina possono usufruire della legge. La conferenza si è svolta con la presenza di giornalisti delle testate Regionali e di TV locali.

Sez. U.N.S.I. Altogardaledro - Cerimonia del Gruppo Alpini di Nago

Domenica 2 Luglio 2017 si è svolta con tutti gli onori la Cerimonia Commemorativa del Gruppo Alpini di Nago in collaborazione con la sezione UNSI Altogarda e Ledro

Con la presenza del Labaro UNSI Altogardaledro ,del Vessillo Sezionale di Trento e di Verona il gagliardetto di Venezia a nome della sezione di Fiume oltre alla presenza del gagliardetto della Valpolicella e alcuni della sezione di Como assieme ai numerosi Gagliardetti Alpini dell’Alto Garda e Ledro e del circondario fino a Vallarsa e con la presenza di numerose autorità civili e militari, è stata celebrata una messa solenne per ricordare tutti i Caduti di tutte le Guerre, i Capigruppo e gli Alpini Naghesi “Andati Avanti”. Un ringraziamento particolare va al celebrante Don Cristian , al Coro “ Note dall’Anima “ al Sindaco Gianni Morandi al Vicepresidente della Comunità Carlo Pedergnana al Presidente sezionale Mamone Salvatore e al vice Barone Pasquale e al capozona degli alpini Mario Gatto

Dopo la cerimonia alla Baita degli alpini di Torbole grazie alla collaborazione con gli Amici del Gnoli di Bondone sono stati distribuiti per pranzo polenta e spiedo per 400 porzioni.

 

Ci sono luoghi vicino a noi dove relativamente pochi anni fa, tanti soldati sono morti per la loro patria e la cerimonia commemorativa degli Alpini di Nago descritta sopra, ha lo scopo di mantenere Vivo il Ricordo di questi avvenimenti, affinché anche i giovani possano imparare ed apprezzare la storia che li circonda aiutandoci a mantenere la Pace.

Sez. U.N.S.I. di Brescia e Civicamentegiovani Junior

Articolo del Giornale di Brescia del 25 marzo , che riguarda il progetto Civicamentegiovani junior che l’UNSI di Brescia tenne in una scuola media della città, per aiutare l’inserimento dei ragazzi.

Consegna medaglia in memoria di Francesco BARACCA.

Il 24 Marzo 2017 la Sez. UNSI di Trieste ha consegnato la medaglia commemorativa per i caduti della Prima guerra mondiale, istituita dalla Regione Friuli Venezia Giulia in collaborazione con il Governo Italiano e Ministero della Difesa. Durante la cerimonia della festa di Corpo "SFORZESCA" del Reggimento " Piemonte Cavalleria " (2°) svoltasi nella caserma Guido Brunner in Villa Opicicina (TS), la Sezione di Trieste dopo aver svolto l'iter di richiesta e concluso la fase di ritiro, ha consegnato al Comandante del Reggimento Col. Stefano SANTORO la medaglia relativa al Magg. Francesco BARACCA già Ufficiale di Piemonte. Apprezzamento e Riconoscimento da parte dei vertici del Reggimento. 
Presidente UNSI Trieste
Salvatore Baio

U.N.S.I. Sez Cremona - Cremona e le sue torri

Soci in prima linea: Roberto Caccialanza - fotografie della mostra “Cremona e le sue torri” - donazione di 116 stampe fotografiche selezionate per la Residenza Sanitaria Assistenziale di Cremona

La Sezione UNSI di Cremona mette in primo piano il gesto nobile del socio UNSI Roberto Caccialanza a favore della residenza sanitaria assistenziale di Cremona. Caccialanza è storico della fotografia e ricercatore indipendente , membro della SISF (Società Italiana per lo Studio della Fotografia), ha scritto numerosi libri sulla fotografia e realizzato numerose mostre a tema, sue sono: Valerio Ferrari, ‘l ööltim mignàan (2002), Walter Stauffer, uno svizzero cremonese e la sua Fondazione (2002, a cura di Elena Contucci Quintani), Fotografie Cremonesi (2005, in collaborazione con la Provincia di Cremona),Cremona e le sue torri (2008), Fotografi a Cremona fra l'Ottocento e il Novecento (2010), Ricordi di famiglia nelle fotografie d’epoca (2012, in collaborazione con il Comune di Cremona), I ponti sul Po fra Cremona e Castelvetro (1862-2012), ponti sul Po dirimpetto a Piacenza (1801-2013). Nel corso degli anni ha stretto collaborazioni con Archivi e Istituzioni a livello nazionale e internazionale; in particolare si occupa di consulenza per il riconoscimento, la datazione e la corretta attribuzione di fotografie prodotte in Italia nel XIX secolo. A livello locale è impegnato nello studio e nella valorizzazione dei fotografi e del patrimonio fotografico cremonese del XIX e XX secolo. La grande passione per la fotografia vanta, oltre a mostre di grande interesse, pubblicazioni di ricerche, di cataloghi e libri storico-fotografici.

La sua generosità lo ha visto Lunedì 6 febbraio 2017 ore 16:00 donare ufficialmente 116 opere di fotografie della mostra “Cremona e le sue torri alla Residenza Sanitaria Assistenziale “Emilio Mainardi” presso Cremona Solidale. Le 116 stampe fotografiche in bianco e nero (cm. 40x60) fanno parte del nucleo di pannelli esposti nel 2008 nelle sale del Museo Civico “Ala Ponzone”). La rassegna del 2008 fu accompagnata dalla stampa di un catalogo arricchito dai testi specialistici di Mariella Morandi, Massimo Terzi e Luciano Roncai. Fra le dediche a inizio volume spiccava quella a Elena Contucci Quintani, che prese parte in vario modo alla realizzazione dell’intero progetto. Ed è in memoria della professoressa Elena Contucci Quintani, stimata insegnante e donna di Cultura, che trascorse gli ultimi mesi di vita nella RSA di Cremona Solidale, che Caccialanza ha voluto effettuare la donazione. Dopo la presentazione delle fotografie che abbelliscono tutti gli spazi destinati ai visitatori ed alle attività educative della RSA, gli ospiti (la RSA ospita circa 500 anziani con patologie anche gravi) sono stati allietati dalla esibizione della celebre violinista Aurelia Macovei che per l’occasione ha suonato un violino importante della scuola classica cremonese - Giuseppe Guarneri filius di Andrea anno 1706. Il Prof. Fabio Perrone (socio UNSI di Cremona) ha introdotto la musicista e l’impegno dell’ associazione LIACC – Onlus (liuteria Italiana Autentica Classica Cremonese- Onlus) per le attività sociali e culturali che pone a favore della Città.

Il presidente UNSI di Cremona Primo Mar. Luogt. DUGO Salvatore nel portare i saluti di tutta l’UNSI a sottolineato come la sezione cremonese si adopera ad attività che, seppur proposta da singoli soci, hanno una valenza importante per il sociale e per le finalità che la stessa UNSI appoggia da molti anni. Nel presentare il curriculum della musicista, apprezzata a livello internazionale, si è visto che la stessa è stata impegnata di recente in tournée in Cina e che presto sarà in Australia proprio dove la sezione UNSI è presente per cui ci auguriamo che possa avvenire un incontro con i soci e suo presidente UNSI dell’Australia. Nelle sinergie associative va ricordata la collaborazione dell’ ANLAI (Associazione Nazionale Liuteria Artistica Italiana) che è stata molto proficua proprio per valorizzare l’importanza di tutta la liuteria e delle attività che si mettono in atto, anch’essa impegnata a diffondere la cultura liutaria. L’attività è stata ripresa dalla Televisione Cremona 1 che ne proporrà uno speciale televisivo e dove la chiusura del presidente UNSI ha rimarcando la generosità del Socio Roberto Caccialanza cui va la piena ammirazione.  

Cremona Città della Musica e della liuteria.

UNSI di Cremona:

Cremona Città della Musica e della liuteria.

Progetto per i Bambini delle Scuole primarie statali “Musical Mente” Esplorando la gioia musicale.

 

 

CREMONA: Progetto per i Bambini delle Scuole primarie statali “Musical Mente” Esplorando la gioia musicale. In data 22 dicembre 2016 l'UNSI di Cremona, in qualità di capo fila del progetto “Musical Mente”, ed ideatore dello stesso, ha consegnato alla Scuola Primaria Trento e Trieste di Cremona un regalo natalizio speciale per tutti i bambini consistente in otto violini e tre chitarre. Le lezioni gratuite in ore curricolari saranno garantite ai bambini dai docenti con le specifiche mansioni ciò volute dal Dirigente Scolastico Dott. Piergiorgio Poli che ha inserito il progetto quale continuità didattica del POF per le successive scuole primarie secondarie ad indirizzo musicale, in particolare per la scuola Media “A. Campi” sotto la sua direzione . L'attività ha visto una sinergia di associazioni che hanno collaborato al progetto sia in termini economici che in termini di disponibilità organizzativa soprattutto nella giornata di consegna degli strumenti. Cremona Città della Musica e della liuteria non può che essere soddisfatta del progetto messo in campo dall'UNSI e dalla LIACC Onlus (Liuteria Italiana Autentica Classica Cremonese – Onlus), i ringraziamenti del Dirigente Scolastico e dei docenti tutti non sono mancato ma cosa più gradita è stato l'entusiasmo dei bambini e la grande presenza dei genitori alla giornata di scambio di auguri natalizi in modo del tutto particolare con una grande festa coinvolgente su ogni aspetto (mostra di liuteria allestita, presentazione di costruzione di violino ed archetto, canti natalizi a turno dei bambini di 1^, 2^, 3^,4^ e 5^, repertorio musicale con violini da parte dei bambini frequentatori dei corsi musicali, esibizione della violinista professionista Aurelia Macovei ecc..). Queste le associazioni che hanno dato maggior forza a progetto: Coordinamento Associativo delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma di Cremona presieduta dal Col. Adolfo Cocchetti, Associazione Cavalieri della Repubblica di Cremona presieduta dal Cav. Uff. Mario Vicini, Associazione Nazionale Marinai d'Italia di Cremona con una rappresentanza inviata dal presidente Serg. Daniele Rinaldi, dall'Istituto per la Storia e Risorgimento Italiano di Cremona e Centri Incontri Diplomatici presieduto dal Comm. Emanuele Bettini, dall'Associazione ADAFA di Cremona presieduta dalla Dott.ssa Raffaella Barbierato, dalla LIACC - Onlus con il Prof. Dott. Fabio Perrone, dalla Scuola di Arti Marziali AGOGE’ dal M° 4° Grado Gianluca Guzzon, il presidente Lidia Grieco M° 2 Grado e la campionessa mondiale di Kick Boxing Altea Cadenazzi, Il ristorante “al Volo” Aeroporto Migliaro Cremona, Associazione Cremona For Kenya, Negozio “La Musicale” Guerrini di Milano, Fondazione Città Invisibile di Catania – Orchestra Giovanile “Falcone e Borsellino”, l’UNSI di Cremona. Nell'arco della mattinata si sono alternate le classi di tutta la scuola primaria “Trento e Trieste” per un totale di 210 bambini che in aggiunta ai genitori si è raggiunti un numero di circa 550 presenze. Nel presentare l'attività il presidente UNSI di Cremona Luogotenente Dugo Salvatore ha sottolineato l'importanza che UNSI dà alla formazione giovanile ad ampio spettro con un messaggio chiaro: il linguaggio musicale come linguaggio universale di pace tra i popoli. Egli ha puntualizzato come la musica e le parole racchiuse nel valore dell’INNO di MAMELI sono di unione nazionale e di patriottismo italiano, precisando in particolare il valore dell’Eroe della medaglia d’oro, posta sulla Bandiera UNSI di Cremona, del Sergente Angelo Morsenti morto in Guerra nel 1917 testimone di espressione massima di amore per la Patria. Conoscere parole e musica del nostro “Canto degli Italiani”, già sin da bambini, è significativo segno di appartenenza alla Nazione, così ha concluso Dugo. La curiosità dei bambini si è portata avanti nel chiedere il perché delle Bandiere nella loro palestra cosa che ha fatto mettere in visione il valore dell'UNSI nella sua piena importanza. Il contribuito, in forma del tutta gratuita, dei liutai professionisti soci della LIACC – Onlus è stato notevole ed importante, la loro esperienza ha reso pronti all'uso gli strumenti donati accompagnati dalla disponibilità a far vedere ai bambini e genitori la sequenza di costruzione di violino ed archetto oltre alla presentazione di una mostra di liuteria classica cremonese composta da un quartetto d'archi e da un contrabbasso forniti dalla LIACC Onlus che si è accollata in toto i costi assicurativi. I Maestri Liutai che hanno partecipato e collaborato Federico Fiora, Massimo Negroni, Carlos Micelutti con figlio Francesco, l'archettaio Arturo Ponce e Sig.ra. La consegna è stata seguita prima dai cori natalizi delle varie classi diretti dal M° Antonino Campisi, poi dall'esibizione brani musicali di studenti del corso di violino diretta dal docente dei corsi musicali. L'evento più aspettato l'esibizione della violinista, appositamente inviata da Babbo Natale, Maestra Aurelia Macovei che con il violino del 1805 ( Giovanni Maria Valenzano) ha incantato con le sue musiche tutti i presenti. La felicità Natalizia di tutti bambini è stata raggiunta, un Buon Natale e Felice Anno Nuovo 2017 non poteva essere migliore grazie all'UNSI di Cremona presente con presidente DUGO Salvatore, vicepresidente MMA Caruso Eugenio, consigliere Primo Mar. Giuseppe Pinzone, consigliere – Alfiere MMA Gerardo Del Pesce, e nucleo Dame UNSI.     

UNSI Cremona e CCSVI - Pranzo sociale

UNSI di Cremona: Pranzo sociale per gli auguri di Buon Natale in condivisione alla CCSVI nella Sclerosi Multipla

In pieno clima natalizio la sezione di Cremona ha voluto condividere la giornata del 17 dicembre 2016 con l’associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla per essere segno di vicinanza concreta e di aiuto per i malati e per i più bisognosi. La giornata è iniziata con la fitta nebbia padana ma che non ha fermato il “dovere del ricordo” ponendo un saluto al monumento del Sottufficiale “Il Pilastro” posto al cimitero civico di Cremona e che racchiude i sentimenti più alti dei Sottufficiali nel ricordo dei caduti di tutte le Guerre e di quelli caduti in servizio, la sezione UNSI di Cremona ha voluto ricordare il Maresciallo Capo Sergio D’Angelo che fu collega ed amico del presidente UNSI di Cremona Luogotenente Salvatore Dugo anche in missioni fuori area. Dopo la riunione per le approvazioni gestionali e la presentazione delle attività svolte e quelle da svolgere si è passati alla celebrazione della Santa Messa a cura di Don Floriano Scolari nella sede della CCSVI nella S.M. di via Calatafimi n° 2 Cremona. Il pranzo sociale presso il ristorante tipico cremonese. La condivisione con gli amici della CCVSI nella S.M. ha visto la presenza del Presidente Regionale della CCSVI nella S.M. – LOMBARDIA Dott. Claudio Mantovani che nel portare i saluti ha sottolineato l’importanza di fare per i malati ponendo obiettivi di maggiore visibilità con convegni e simposi sul tema della Insufficienza Venosa Cronica Cerebrospinale nella Sclerosi Multipla, malattia fatta conoscere grazie agli studi del Prof. Paolo Zamboni e del Dott. Fabrizio Salvi. L’UNSI di Cremona non ha voluto far mancare la vicinanza all'associazione partecipando generosamente alla ricca lotteria di beneficenza. Il Presidente della Sezione UNSI di Cremona ha posto a tutti gli intervenuti gli auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo.
Il Presidente UNSI di Cremona
Primo Mart. Luogt. DUGO Uff. Salvatore

VI Festa dei Sottufficiali

 

 

UNIONE NAZIONALE SOTTUFFICIALI ITALIANI

 Sezione  di   ISCHIA 

Medaglia d’Argento al Valor Militare Francesco Paolo COLELLA    

In collaborazione con la  Pro Casamicciola Terme Associazione per lo sviluppo sostenibile, i beni e le attività culturali e sportive della più antica cittadina termale dell'isola d'Ischia 

Si ringraziano :       

L’Amministrazione Comunale di Ischia ed in particolare il Sindaco Ing. Giuseppe FERRANDINO e l’Avv. Carmen CRISCUOLO (Assessore alla Cultura); 

 

il Col. Davide FANELLI (Comandante dello Stabilimento B.T. Militare d’Ischia “Francesco Buonocore”)  

il Vice Questore Aggiunto Alberto MANNELLI (Dirigente Commissariato Polizia di Stato di Ischia) 

il T.V. Alessio DE ANGELIS (Comandante Ufficio Circondariale Marittimo di Ischia)  

il Cap. Andrea CENTRELLA (Comandante Compagnia Carabinieri di Ischia)  

il Ten. Pietro GENTILE (Comandante della Tenenza della Guardia di Finanza di Ischia)    

 

per la gentile collaborazione ; 

la società DELTASTUDIO.com ; L’Associazione Amici del Teatro di Ischia; 

L’Istituto Comprensivo “Enrico Ibsen” di Casamicciola Terme; 

Sig. Francesco RANDO; 

 

Il Dirigente Scolastico Prof. Antonio SICILIANO, il personale docente e non docente e gli studenti  dell’I.T.C.G. “Enrico MATTEI” di Casamicciola Terme; 

La Dirigente Scolastica Prof.ssa Maria Saletta LONGOBARDO, il personale docente e gli studenti  dell’Istituto Superiore “Giovanni Da Procida/Francesco Caracciolo” di Procida ; 

i Sottufficiali e i Soci delle Sezione UNSI e ANFI di Ischia e tutti coloro che hanno contribuito. 

Ore 10.00 : Cerimonia dell’Alzabandiera   (presso il Commissariato di Ischia della Polizia di Stato in via delle Terme) 

Ore 11.00 - Festa dei Sottufficiali :  (presso la Sala Teatro Polifunzionale di Ischia in Via delle Ginestre, in adiacenza del Liceo Statale di Ischia - ingresso libero)  Saluto di benvenuto al Tenente Pietro GENTILE (Comandante della Tenenza di Ischia della Guardia di Finanza) 

Minuto di silenzio in ricordo dei Caduti e Canto degli Italiani (Inno di Mameli - a cura degli studenti della S.M.S. “Giovanni Scotti” di Ischia) 

Consegna di Premi e riconoscimenti  (vedere a lato) 

 

CASAMICCIOLA TERME 

Ore 15.30 - Convegno: 

“Le Capitanerie di Porto e il soccorso in mare” con la gradita partecipazione dell’Amm. Isp. (CP) Giovanni PETTORINO  (Comandante del Porto di Genova e Direttore Marittimo della Liguria) (presso l’Auditorium dell’Istituto Comprensivo “Enrico IBSEN “ di Casamicciola Terme in Via Principessa Margherita) Seguirà dibattito con gli studenti dell’I.I.S. “C. Mennella” e dell’I.T. “E. Mattei”  e il pubblico presente.  Ingresso libero 

 

Consegna di Premi e riconoscimenti: 

- Premi del Centenario  ( in ricordo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare ) : 

Capitano del Genio Navale (D.M.) Luca BALSOFIORE  (1906 / 1941 )  

Sottotenente di CPL (Artiglieria da campagna) Edgardo CORTESE  (1897 / 1918)  

Tenente Pilota in s.p.e. Alfredo DE LUCA (1909 / 1936 )  

 

- Premi in ricordo del Capo 1^ Classe  (NP)  M.A.V.M. Francesco Paolo COLELLA:

Sottufficiali isolani: Sottufficiale isolano dell’Esercito Italiano                  

Sottufficiale isolano della Marina Militare Italiana

Sottufficiale isolano dell’Aeronautica Militare Italiana

Sottufficiale isolano dell’Arma dei Carabinieri

Sottufficiale isolano della Guardia di Finanza

Sottufficiale isolano della Polizia di Stato 

 

- Riconoscimenti a personalità in campo militare, civile e scolastico

- Premi dell’Unione Nazionale Sottufficiali Italiani   -   Sezione di Ischia :

Reparti AERONAVALI

Maresciallo di 2^ Classe Tommaso CALISE (Aeronautica Militare)

Capo di 1^ Classe Francesco Saverio CASTALDI (Marina Militare)

Maresciallo Giovanni CRICCO (Polizia di Stato)

Maresciallo Aiutante Guido FORTE (Guardia di Finanza)

Agente Emanuele GUGLIOTTA (Polizia di Stato)

Maresciallo Maggiore Giuseppe MARZIANO (Guardia di Finanza)

Capitano di Fregata 2 M.A.V.M. Salvatore MATTERA (Marina Militare)

Capo Reparto Vincenzo PETRILLO (Vigili del Fuoco)

Maresciallo Nello PICCONI (Polizia di Stato)

Capo di 1^ Classe Scelto Giovan Giuseppe SASSO (Marina Militare)

Capo di 1^ Classe Scelto Paolo VECCIA (Marina Militare) 

 

Premi in ricordo delle Croci di Guerra al Valor Militare  (Guardia di Finanza)  

Col. Giovanni CONTE                  

Fin. Mare Francesco NUZIALE              

a cura della Sezione d’Ischia dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia 

 

Attestati di ringraziamento al personale in servizio ;

Iniziative per il centenario della Prima Guerra Mondiale da proporre alle Amministrazioni Comunali 

 

L’Amministrazione Comunale di Ischia ed in particolare il Sindaco Ing. Giuseppe FERRANDINO e l’Avv. Carmen CRISCUOLO (Assessore alla Cultura); 

 

il Col. Davide FANELLI (Comandante dello Stabilimento B.T. Militare d’Ischia “Francesco Buonocore”)  

il Vice Questore Aggiunto Alberto MANNELLI (Dirigente Commissariato Polizia di Stato di Ischia) 

il T.V. Alessio DE ANGELIS (Comandante Ufficio Circondariale Marittimo di Ischia)  

il Cap. Andrea CENTRELLA (Comandante Compagnia Carabinieri di Ischia)  

il Ten. Pietro GENTILE (Comandante della Tenenza della Guardia di Finanza di Ischia)    

 

per la gentile collaborazione ; 

la società DELTASTUDIO.com ; L’Associazione Amici del Teatro di Ischia; 

L’Istituto Comprensivo “Enrico Ibsen” di Casamicciola Terme; 

Sig. Francesco RANDO; 

 

Il Dirigente Scolastico Prof. Antonio SICILIANO, il personale docente e non docente e gli studenti  dell’I.T.C.G. “Enrico MATTEI” di Casamicciola Terme; 

La Dirigente Scolastica Prof.ssa Maria Saletta LONGOBARDO, il personale docente e gli studenti  dell’Istituto Superiore “Giovanni Da Procida/Francesco Caracciolo” di Procida ; 

i Sottufficiali e i Soci delle Sezione UNSI e ANFI di Ischia e tutti coloro che hanno contribuito

 

UNSI di Cremona e AGOGE

La campionessa mondiale kick boxing Altea Cadenazzi entusiasma i bambini

UNSI di Cremona e AGOGE

progetto rivolto ai bambini delle scuole primarie statali:

studenti più bravi a scuola con kick boxing - sport divertente e dinamico

 

Il 10 novembre 2016 UNSI di Cremona mette in campo un Team di grande livello per un progetto che ha entusiasmato i bambini della Scuola Primaria Trento e Trieste di Cremona:

Cintura nera 4° grado Gianluca Guzzon: maestro e preparatore atletico della due volte campionessa del mondo di kick boxing Altea Cadenazzi, diplomato isef, maestro di kick boxing cintura nera 4° grado, istruttore CONI 3° livello SnaQ e fondatore nonché docente del metodo di preparazione atletica chiamato "SPARTAN METHODOLOGY". Direttore Tecnico della ASD Agoge e referente regionale FIKBMS per il settore Light Contact.

Allenatore federale Robuschi Alex: cintura nera 2° grado;

Legale rappresentante della Agoge: Grieco Lidia cintura nera 1° grado;

Campionessa mondiale Altea Cadenazzi cintura nera 1° grado

UNSI: Salvatore DUGO cintura nera 2°dan – qualifica Istruttore KARATE

Per crescere bene i giovani studenti hanno bisogno di movimento continuo sia a casa che a scuola. Le numerosissime ricerche scientifiche condotte da psicologi e pediatri confermano gli effetti benefici che le attività sportive, ad ogni livello, hanno sui bambini e ragazzi nell'età dello sviluppo. La Agoge e l’UNSI condividono i principi salutari,fisici e mentali, delle discipline marziali di Kick Boxing nei giovani perché migliorano il flusso sanguigno e l'ossigenazione del cervello, riducendo lo stress e migliorando l'umore e la propensione ad applicarsi allo studio in modo più proficuo. L’Agoge come scuola di arti marziali e sport da combattimento, l’UNSI come disciplina, rigore formativo, di rispetto e di auto equilibrio di futuri cittadini. Sul piano psicofisico sono numerosi gli effetti benefici che si riscontrano nei bambini e nei ragazzi che praticano il Kick Boxing, come per esempio il miglioramento delle capacità relazionali, comportamentali e di valutazione immediata.

Gli studi scientifici hanno ampiamente dimostrato i benefici degli sport da combattimento nei bambini e nei ragazzi adolescenti. Con la pratica di Kick Boxing si acquisiscono: incremento della capacità di concentrazione, della disciplina, delle capacità comunicative e relazionali, forza ed agilità. Ulteriori effetti benefici riguardano l'autostima e la capacità di combattere il bullismo attraverso la pratica di equilibrio relazionale (io so difendermi con una giusta reazione).

Per gli istruttori Agoge è importante fornire un pensiero educativo positivo e di indirizzo sportivo da rivolgere ai bambini lasciando che siano loro a decidere il proprio percorso di divertimento dinamico - kick boxing.

OBIETTIVO: indirizzare, come scuola pilota, all'Istituto Comprensivo Cremona Uno – Scuola primaria Trento e Trieste di Cremona il progetto “Studenti più bravi a scuola con kick boxing - sport divertente e dinamico”; Far acquisire agli alunni l’interesse per la kick boxing, far sviluppare un’organizzazione mentale che regola importanti sequenze psico-motorie, favorendo, quindi, la propensione ad assumere processi decisionali con differente grado di responsabilità, far sviluppare le capacità di aggregazione e di socializzazione, far stimolare l’interazione collaborativa ed il confronto con i compagni, facendo acquisire coerenti comportamenti ispirati alla sicurezza e al rispetto.

 

Apprezzamento per l’iniziativa è arrivato dalla coordinatrice di plesso Maestra Pinuccia Speranza, dalle maestre della Scuola Trento e Trieste di Cremona e da numerosi genitori degli alunni. Il Dirigente Scolastico Dott. Poli Piergiorgio ha espresso un vivo ringraziamento per la vicinanza che l’UNSI pone costantemente agli istituti scolastici cremonesi con diverse iniziative che fanno migliore la buona scuola e l’istruzione degli alunni.

close

Sign up to keep in touch!

Be the first to hear about special offers and exclusive deals from TechNews and our partners.

Check out our Privacy Policy & Terms of use
You can unsubscribe from email list at any time