Eventi

Eventi

5^ Giornata Nazionale in ricordo dei Sottufficiali Italiani Caduti in servizio

5^ Giornata Nazionale 
in ricordo dei Sottufficiali Italiani Caduti in servizio 
ALTARE DELLA PATRIA - ROMA 
Piazza Venezia

CRONOPROGRAMMA 
LUNEDI’ 11 DICEMBRE 2017 
- ORE 9.00 Visita al Sacrario della Guardia di Finanza 
   (Vice Presidente Nazionale Vito Impagliazzo e Presidente Sezione di Mentana Andrea Tramis)

- ORE 14.30/15.00 Visita al Sacrario della Polizia di Stato 
   (Vice Presidente Nazionale Vito Impagliazzo)

- ORE 16.30/17.00 Visita al Sacrario dei Vigili del Fuoco 
   (Vice Presidente Nazionale Vito Impagliazzo)

MARTEDI’ 12 DICEMBRE 2017 
- ORE 9.30: Cerimonia di deposizione della Corona d’Alloro al Milite Ignoto

- ORE 11.00 Santa Messa in ricordo di tutti i Caduti presso la Basilica di San Marco Evangelista in Roma 
   Celebrante: Padre Pier Luca BANCALE (Cappellano Militare)

- ORE 13.30 Pranzo alla Foresteria Pio IX°

MERCOLEDI’ 12 DICEMBRE 2017 
- ORE 9.00 Visita al Sacrario dell’Arma dei Carabinieri 
   (Vice Presidente Nazionale Vicario Domenico Balducci - Vice Presidente Nazionale Vito Impagliazzo e Consigliere Nazionale Rinaldo Rigattieri)

Unsi: "Grazie all'Esercito per la sicurezza del Paese"

In questi giorni ricade il nono anniversario dall'inizio dell'operazione "Strade Sicure" con la quale i militari delle Forze Armate italiane e dell'Esercito, in particolar modo, hanno garantito la sicurezza interna dell'Italia da attacchi terroristici. Già all'indomani dell'11 settembre l'Esercito venne impiegato con l'operazione "Domino" a preservare i punti strategici per la vita del paese. L'evolversi della minaccia ha gradualmente imposto anche la modifica dell'impiego dei militari. "siamo grati ai militari Italiani per aver contribuito in maniera determinante a garantire la sicurezza del popolo italiano- a dichiaralo è il Presidente Unsi Roberto Congedi- , Strade Sicure ha fatto conoscere quanto gli uomini e le donne dell'Esercito siano duttili e professionali nell'impiego contro la sempre più crescente minaccia terroristica. Basti vedere i fatti accaduti in Francia, Ingliterra e Germania per rendersi conto di quanto sia importante l'azione di prevenzione posta in essere grazie a questa operazione. Un plauso - conclude Congedi- a tutti i militari per la preziosa opera svolta al servizio della nazione a nome dell'Unione nazionale Sottufficiali Italiani".

U.N.S.I. consegna gli attestati di Cavaliere all’Ordine del Merito della Repubblica

lI 7 luglio 2017, presso il ristorante “Alla Torre” di Valvasone abbiamo potuto festeggiare con una splendida cena la consegna degli attestati di Cavaliere all’Ordine del Merito della Repubblica a due soci dell’Unsi della Regione del Friuli.

A congratularsi con i neo Cavalieri erano presenti oltre al Presidente della Sezione cav.uff. Domenico Balducci ed al Vice Presidente Nazionale Centro Comm. Vincenzo Di Giulio accompagnato dalla signora Sonia, il Presidente di Cividale Domenico Frisone ed il Sindaco di Valvasone Arzene con Fascia Tricolore che ha dato una impronta di ufficialità alla cerimonia.

Per la Sezione Unsi di Valvasone Arzene è stato insignito Antonello Mazzanti mentre per quelle di Cividale del Friuli Enrico Barocco.

La serata si è svolta in un clima di assoluta amicizia tra le famiglie dei soci delle due sezioni che se pur vicine non si erano mai incontrate scoprendo che in attività di servizio avevano svolto attività istituzionali anche fuori sede. Diciamo che è stata quasi una rimpatriata tra le famiglie di vecchi colleghi.

Il sindaco di Valvasone, socio della locale sezione, ha espresso il suo compiacimento ai neo cavalieri congratulandosi con i Soci dell’UNSI per le attività che il sodalizio porta avanti. Proseguiva auspicando, per il futuro, una sempre collaborazione sempre più proficua ed intensa con l’Amministrazione Comunale affinché non vada vada disperso.

 

Al termine della cena i nei insigniti hanno offerto ai convenuti una magnifica torta molto apprezzata dandoci appuntamento alla prima occasione utile.

Bandiera alla neo costituita Sez. U.N.S.I. Sardegna

Lo scorso 10 giugno è stata consegnata la Bandiera alla neo costituita sezione Sardegna, nata dalla fusione delle Sezioni di Cagliari e La Maddalena.

La Sezione è stata intitolata al Serg. Magg. decorato di Medaglia d'Oro al Valor Militare Ferdinando PODDA.

La solenne cerimonia si è svolta a Loceri,  paese natio del decorato in concomitanza con le celebrazioni della ricorrenza del centenario della morte.

Il Serg. Magg. Podda caduto il 10 giugno 1917 a Monte Zebio (Altopiano di Asiago) è stata conferita la Medaglia d'Oro al Valor Militare con la seguente motivazione" Comandante di un plotone zappatori formante parte della prima ondata di assalto, si lanciò alla conquista di una trincea avversaria, penetrandovi per primo. Ferito alla testa, mentre con pochi uomini tentava catturare un gruppo di nemici, continuò a combattere incitando con l'esempio e con la parola i suoi uomini alla lotta. Ferito una seconda volta ad una gamba, dopo essersi fatto medicare tornò al suo posto d'onore e col vigore che ancora gli restava cooperò a respingere gli attacchi avversari finché, ferito nuovamente ed a morte, cadde alla testa del suo plotone. Fulgido esempio delle più alte virtù militari. - Monte Zebio, 10 giugno 1917

La cerimonia, che ha visto la partecipazione della banda della brigata Sassari, si è articolata con la funzione religiosa, con la deposizione della corona al monumento dei Caduti e    con la consegna della bandiera intitolata al Sottufficiale che ha visto come madrina la zia del decorato.

Per l'Unione Nazionale Sottufficiali Italiani erano presenti alla solenne cerimonia il Vice Presidente Vicario Balducci Domenico, il Vice Presidente Centro Di Giulio Vincenzo, il Presidente della Sezione Sardegna Meloni Gianfranco, la Segretaria Fadda Antonella, che ha curato la parte del cerimoniale e il consigliere della sezione Deriu Gianni.

 

2 giugno 1946 - l'Italia diveniva una Repubblica.

Il 2 giugno 1946, a seguito dei risultati del "Referendum Istituzionale" indetto per scegliere fra Monarchia e Repubblica, l'Italia diveniva una Repubblica.

La data diveniva, come "Festa Nazionale", uno dei simboli del nuovo stato e, dal 1948, l'appuntamento veniva sottolineato con una sfilata di reparti delle Forze Armate.

La cerimonia viene gestita di concerto dalla Presidenza della Repubblica e dal Ministero della Difesa che si avvalgono di tutte le risorse disponibili per il corretto svolgimento della manifestazione.

Attestato di Merito al Cav. Giuseppe Aprile

Stamattina la Sezione UNSI di Trieste nell'ambito del progetto culturale che la sezione sta portando avanti da un anno, ha consegnato un Attestato di Merito al Cav. Giuseppe Aprile, Militare in forza al Reggimento "Piemonte Cavalleria" (2°). 

La consegna dell'attestato di merito è avvenuta in occasione della cerimonia dell'alza Bandiera alle ore 08,00 con il Reparto schierato, a sigillare l'importanza del rito dell'alza Bandiera con il giuramento che ogni militare sottoscrive al momento dell'arruolamento.

Ringraziamo il C.te del Reggimento Col. Stefano SANTORO per la disponibilità nel promuovere queste attività  che danno lustro e visibilità all' UNSI e ci permettono di continuare il legame con il personale in servizio attivo  e ci danno senso di appartenenza alle nostre Istituzioni, Ciò auspicato dal Ministero della Difesa  e ribadito proprio ieri in una conferenza dal Sottosegretario alla Difesa On. Domenico Rossi.

Un ringraziamento di cuore al nostro collega 1°Mar.Lgt. Roberto Madeddu Sottufficiale di Corpo per la sua collaborazione e naturalmente ringrazio i mie più stretti collaboratori Giuseppe Dalia , Esterio Gaetano Ciccarelli, Giuseppe Facciaroni, e i soci che oltre noi hanno presenziato la consegna,  Giuseppe Pala, Giancarlo Minerva, Giuliano Martone, Giuseppe Cazzetta.

Incontro tra le Associazioni

Si è svolto il 10 maggio presso il Centro Alti Studi per la Difesa l'incontro tra le Associazioni Combattentistiche, d'Arma e Categoria con il Sottosegretariato di Stato alla Difesa On. Domenico Rossi. 

Sono stati trattati diversi argomenti tra i quali:

  • unificazione tra le Associazioni;
  • progetti per finanziamenti e progetti;
  • canoni di locazione;
  • tariffe postali. 

L'UNSI è stata rappresentata dal Vice Presidente Vincenzo Di Giulio.

4 maggio, Unsi tra 'La Repubblica' e l'Esercito Italiano

Si è svolta oggi presso l'ippodromo militare di Tor di Quinto a Roma la cerimonia del 156 anniversario della costituzione dell'Esercito Italiano. Il 4 maggio del 1861 l'allora Ministro della Guerra Fanti emanò l'ordine di cambio nomenclatura al neonato Esercito Italiano, generato dall'incorporamento dell'armata sarda e degli eserciti preunitari. In una bella cornice di pubblico le uniformi delle varie armi e specialità della Forza Armata hanno sfilato al cospetto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro della Difesa sen. Roberta Pinotti, del Capo di Stato Maggiore della Difesa Gen. Claudio Graziano e del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Gen. Danilo Enrico. Durante gli interventi delle autorità militari e politiche é stato sottolineato il ruolo strategico che l'Esercito Italiano ha avuto in 156 anni di storia al servizio della nazione a partire  dai conflitti mondiali passando per le missioni di pace, fino ad arrivare al recente soccorso alle popolazioni del centro d'Italia colpite dal terremoto  ad agosto del 2016. Attività di soccorso alle popolazioni che è valsa la medaglia d'oro al valor civile alla bandiera di guerra dell'Esercito Italiano. 

Alla cerimonia erano presenti tutti i labari delle associazioni combattentistiche e d'arma oltre ai vessilli delle associazioni di categoria. Anche l'Unione Nazionale Sottufficiali Italiani ha perso parte alla cerimonia con il labaro associativo ed i soci Lgt Cicconi Luciano, Lgt. Di Giulio Vincenzo e l' Isp.Capo Casillo Ciro. Il presidente nazionale Luogotenente Roberto Congedi presente alla cerimonia ha espresso parole di apprezzamento per l'evento:" per l'Unione Nazionale Sottufficiali Italiani oggi è una giornata importante e di grande rilievo mediatico. Da una parte, infatti, siamo felici e fieri di essere vicini alla Forza Armata Esercito, dalla quale molto dei nostri iscritti provengono e, a tal proposito esprimo a nome dell'Unsi il ringraziamento  al Capo di Stato Maggiore dell'Esercito per le parole di apprezzamento rivolte alle associazioni militari quali custodi di quei valori autentici che ogni militare ha sottoscritto all'atto del giuramento al cospetto del Tricolore. La valenza della nostra opera a sostegno del tessuto sociale della nazione -evidenzia Congedi- è stata oggi ampiamente ripresa anche dal quotidiano nazionale La Repubblica che con un reportage esaustivo e puntuale ha dato massima visibilità a quanto le attività svolte dalle nostre sezioni sul territorio nazionale siano sempre più apprezzate dalle istituzioni pubbliche. Non ultima quella svolta la settimana scorsa  dai ragazzi del progetto 'Civicamente Giovani' in provincia di Brescia che ha coinvolto 80 giovani in attività di primo soccorso e di protezione civile. Archiviamo questa giornata- ha concluso Congedi- con la consapevolezza di aver dato, anche oggi, il nostro contributo alla nazione e la soddisfazione di aver visti riconosciuti i nostri sforzi da una testata così importante del mondo dell'informazione in Italia. 

U.N.S.I Cerimonia del 25 aprile 2017

Cerimonia del 25 aprile a San Donà di Piave (VE).

Rappresentanza della Presidenza Nazionale U.N.S.I. e con la rappresentanza della Sez.ne UNSI di San Donà di Piave (VE) alla presenza di autorità civili e militari.

close

Sign up to keep in touch!

Be the first to hear about special offers and exclusive deals from TechNews and our partners.

Check out our Privacy Policy & Terms of use
You can unsubscribe from email list at any time