Logo
Stampa questa pagina
Cremona Città della Musica e della liuteria.

Cremona Città della Musica e della liuteria.

UNSI di Cremona:

Cremona Città della Musica e della liuteria.

Progetto per i Bambini delle Scuole primarie statali “Musical Mente” Esplorando la gioia musicale.

 

 

CREMONA: Progetto per i Bambini delle Scuole primarie statali “Musical Mente” Esplorando la gioia musicale. In data 22 dicembre 2016 l'UNSI di Cremona, in qualità di capo fila del progetto “Musical Mente”, ed ideatore dello stesso, ha consegnato alla Scuola Primaria Trento e Trieste di Cremona un regalo natalizio speciale per tutti i bambini consistente in otto violini e tre chitarre. Le lezioni gratuite in ore curricolari saranno garantite ai bambini dai docenti con le specifiche mansioni ciò volute dal Dirigente Scolastico Dott. Piergiorgio Poli che ha inserito il progetto quale continuità didattica del POF per le successive scuole primarie secondarie ad indirizzo musicale, in particolare per la scuola Media “A. Campi” sotto la sua direzione . L'attività ha visto una sinergia di associazioni che hanno collaborato al progetto sia in termini economici che in termini di disponibilità organizzativa soprattutto nella giornata di consegna degli strumenti. Cremona Città della Musica e della liuteria non può che essere soddisfatta del progetto messo in campo dall'UNSI e dalla LIACC Onlus (Liuteria Italiana Autentica Classica Cremonese – Onlus), i ringraziamenti del Dirigente Scolastico e dei docenti tutti non sono mancato ma cosa più gradita è stato l'entusiasmo dei bambini e la grande presenza dei genitori alla giornata di scambio di auguri natalizi in modo del tutto particolare con una grande festa coinvolgente su ogni aspetto (mostra di liuteria allestita, presentazione di costruzione di violino ed archetto, canti natalizi a turno dei bambini di 1^, 2^, 3^,4^ e 5^, repertorio musicale con violini da parte dei bambini frequentatori dei corsi musicali, esibizione della violinista professionista Aurelia Macovei ecc..). Queste le associazioni che hanno dato maggior forza a progetto: Coordinamento Associativo delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma di Cremona presieduta dal Col. Adolfo Cocchetti, Associazione Cavalieri della Repubblica di Cremona presieduta dal Cav. Uff. Mario Vicini, Associazione Nazionale Marinai d'Italia di Cremona con una rappresentanza inviata dal presidente Serg. Daniele Rinaldi, dall'Istituto per la Storia e Risorgimento Italiano di Cremona e Centri Incontri Diplomatici presieduto dal Comm. Emanuele Bettini, dall'Associazione ADAFA di Cremona presieduta dalla Dott.ssa Raffaella Barbierato, dalla LIACC - Onlus con il Prof. Dott. Fabio Perrone, dalla Scuola di Arti Marziali AGOGE’ dal M° 4° Grado Gianluca Guzzon, il presidente Lidia Grieco M° 2 Grado e la campionessa mondiale di Kick Boxing Altea Cadenazzi, Il ristorante “al Volo” Aeroporto Migliaro Cremona, Associazione Cremona For Kenya, Negozio “La Musicale” Guerrini di Milano, Fondazione Città Invisibile di Catania – Orchestra Giovanile “Falcone e Borsellino”, l’UNSI di Cremona. Nell'arco della mattinata si sono alternate le classi di tutta la scuola primaria “Trento e Trieste” per un totale di 210 bambini che in aggiunta ai genitori si è raggiunti un numero di circa 550 presenze. Nel presentare l'attività il presidente UNSI di Cremona Luogotenente Dugo Salvatore ha sottolineato l'importanza che UNSI dà alla formazione giovanile ad ampio spettro con un messaggio chiaro: il linguaggio musicale come linguaggio universale di pace tra i popoli. Egli ha puntualizzato come la musica e le parole racchiuse nel valore dell’INNO di MAMELI sono di unione nazionale e di patriottismo italiano, precisando in particolare il valore dell’Eroe della medaglia d’oro, posta sulla Bandiera UNSI di Cremona, del Sergente Angelo Morsenti morto in Guerra nel 1917 testimone di espressione massima di amore per la Patria. Conoscere parole e musica del nostro “Canto degli Italiani”, già sin da bambini, è significativo segno di appartenenza alla Nazione, così ha concluso Dugo. La curiosità dei bambini si è portata avanti nel chiedere il perché delle Bandiere nella loro palestra cosa che ha fatto mettere in visione il valore dell'UNSI nella sua piena importanza. Il contribuito, in forma del tutta gratuita, dei liutai professionisti soci della LIACC – Onlus è stato notevole ed importante, la loro esperienza ha reso pronti all'uso gli strumenti donati accompagnati dalla disponibilità a far vedere ai bambini e genitori la sequenza di costruzione di violino ed archetto oltre alla presentazione di una mostra di liuteria classica cremonese composta da un quartetto d'archi e da un contrabbasso forniti dalla LIACC Onlus che si è accollata in toto i costi assicurativi. I Maestri Liutai che hanno partecipato e collaborato Federico Fiora, Massimo Negroni, Carlos Micelutti con figlio Francesco, l'archettaio Arturo Ponce e Sig.ra. La consegna è stata seguita prima dai cori natalizi delle varie classi diretti dal M° Antonino Campisi, poi dall'esibizione brani musicali di studenti del corso di violino diretta dal docente dei corsi musicali. L'evento più aspettato l'esibizione della violinista, appositamente inviata da Babbo Natale, Maestra Aurelia Macovei che con il violino del 1805 ( Giovanni Maria Valenzano) ha incantato con le sue musiche tutti i presenti. La felicità Natalizia di tutti bambini è stata raggiunta, un Buon Natale e Felice Anno Nuovo 2017 non poteva essere migliore grazie all'UNSI di Cremona presente con presidente DUGO Salvatore, vicepresidente MMA Caruso Eugenio, consigliere Primo Mar. Giuseppe Pinzone, consigliere – Alfiere MMA Gerardo Del Pesce, e nucleo Dame UNSI.     

Ultima modifica il Giovedì, 02 Febbraio 2017 20:59
(0 Voti)
U.N.S.I. Unione Nazionale Sottufficiali Italiani - 2016