Arruolamento marescialli

(ANSA) – ROMA, 7 DIC – Ci saranno modalità omogenee nel concorso per il passaggio al ruolo marescialli riservato al personale militare (graduati e sergenti) arruolati ai sensi della legge n. 958 del 1986, che dettava “Norme sul servizio militare di leva e sulla ferma di leva prolungata”. Lo assicura il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, dopo che su alcuni social sono apparse notizie secondo cui, nell’ambito di questo concorso interno, sarebbero state previste prove selettive differenti per le singole Forze Armate. Il ministro, si legge in una nota della Difesa, “ha interessato della questione gli organi preposti al fine di assicurare che le modalità concorsuali siano assolutamente omogenee”. Tale disposizione, prosegue il comunicato, era già stata annunciata dalla Trenta in occasione dell’incontro con i delegati della Rappresentanza militare.

CONCORSO MLLI