Museo UNSI

Si è svolta l’8 giugno 2018 nella suggestiva cornice dell’aula magna dell’universitá della Tuscia di Viterbo, la presentazione del libro ‘Solo per la Patria’ volume edito dall’Unione nazionale sottufficiali italiani in collaborazione con la Freemind editore diretta da Marco Celli.

« 1 di 2 »

A fare da padrone di casa il presidente Unsi Roberto Congedi il quale ha ringraziato tutti i partecipantia nome dell’Unsi per aver manifestato interesse a questa presentazione. Il volume ‘Solo per la Patria’ ripercorre i momenti salienti dei conflitti bellici dalla Grande Guerra all’8 settembre del 1943. Data in cui il Re d’Italia abbandona il suolo italiano, per rifugiarsi in esilio proprio mentre le radio annunciano l’arrivo degli alleati. Storie di uomini in divisa, soldati eroi e comandanti immolatisi per il bene prezioso della Patria, riportate in questo volume gradevole da leggere e corroborato di immagini inedite ed esclusive del fronte bellico. L’occasione è stata propizia per lanciare il museo virtuale dell’Unsi consultabile dalla pagina ufficiale www.unsi.it , un’area multimediale che consente agli internauti di poter conoscere ed apprezzare la realtá del mondo militare attraverso un click. Facile da consultare ed interessante da visitare il museo virtuale è il primo ad essere presentato in Italia da una associazione di categoria, l’accesso è completamente gratuito e pone l’Unsi all’avanguardia in questo settore. ‘Puntiamo ad avvicinare i giovani a questa piattaforma-ha dichiarato il presidente Roberto Congedi al fine di fargli conoscere attraverso gli strumenti che maggiormente utilizzano, pc e smartphone, il mondo dei valori militari attraverso le storie dei protagonisti di quei tempi. Su questa piattaforma si potranno condividere documenti, immagini e video dell’epoca a beneficio della collettività. Unsi guarda avanti- conclude Congedi- con ottimismo e slancio proponendosi come associazione aperta e pronta a raccogliere le sfide del futuro”.

All’evento è intervenuto il prof. Giuseppe Conti , docente di storia militare presso La Sapienza di Roma che ha tenuto una vera e propria lectio magistralis sui fatti della guerra di liberazione. Presenti autoritá militari e l’ex sindaco Giulio Marini oltre ad una delegazione di allievi marescialli delle accademie di Esercito ed Aereonautica di stanza a Viterbo.

A loro il Generale Paolo Gerometta ha rivolto un accorato appello:” fate si che dopo 44 anni di servizio siate ancora innamorati della divisa che portate con orgoglio e fiducia, cosi come ho fatto io dal lontano 1974 ad oggi.”
Genny Galantuomo